Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Stroke: Meccanismi robotici e dispositivi TMS al servizio della neuroriabilitazione. Verifica sperimentale: neuroni mirror, riconoscimento percettivo posturale del self ed effetti della TBS (Theta Burst Stimulation).

Nei paesi industrializzati lo stroke rappresenta la più importante patologia neurologica e, essendo la terza causa di morte dopo le malattie cardiovascolari ed i tumori, è la principale causa di disabilità nell’adulto. Può essere percepito tramite sintomi quali: riduzione della capacità sensoriali degli arti e visive da un lato del corpo, mal di testa, difficoltà nel pronunciare parole. Lo stroke può essere causato da un’ischemia (mancanza di afflusso di sangue) dovuta ad una trombosi (fig.1) o ad una emorragia dovuta ad una rottura di un vaso sanguigno cerebrale (fig.2). L’attenzione dei medici è puntata sulla prevenzione: a distanza di un mese, dimostra la ricerca, tre persone su dieci colpite muoiono, altre 4 restano gravemente disabili. Numeri che potrebbero essere ridotti se entro tre ore dall’evento i pazienti fossero curati da medici nelle stroke unit. Unità specializzate che per gli esperti sono ancora troppo poche nel nostro Paese ovvero una ogni 600 mila abitanti contro una percentuale idonea di 1 stroke unit ogni 200.000 abitanti (Sole24ore; 2008). I fattori di rischio possono invece essere corretti rappresentando così il presupposto per l’attuazione di misure preventive.

Mostra/Nascondi contenuto.
4 CAPITOLO 1 STROKE UNIT Un incremento incessante: gli italiani colpiti da ictus nel 2008 sono stati 207.000, numeri che potrebbero essere ridotti se entro tre ore dall`evento i pazienti fossero curati da medici presso le stroke unit. Unità specializzate dedicate al solo trattamento di questa patologia, che per gli esperti sono ancora troppo poche nel nostro Paese: una ogni 600.000 abitanti contro una percentuale idonea di una sola stroke unit ogni 200.000 abitanti (Sole24ore; 2008). 1.1 Cos’è la Stroke Unit La gestione dello stroke dovrebbe essere condotta in una Stroke Unit. Un‟analisi condotta nel 2002 dalla Stroke Unit Trialists Collaboration, ha evidenziato una riduzione del rischio di mortalità e di disabilità quando il paziente è trattato in queste strutture specializzate . Il reparto consiste in un area ospedaliera specializzata nel trattamento e cura di pazienti esclusivamente con stroke. La maggior parte delle Stroke Unit fornisce un approccio coordinato e multidisciplinare al trattamento e alla gestione dello stroke. Le discipline principali di questo team multidisciplinare sono: trattamento medico, assistenza infermieristica, diagnosi e trattamento neuropsicologico, fisioterapia, terapia occupazionale, logopedia, assistenza sociale e

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Daniele Sortino Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1816 click dal 29/11/2010.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.