Skip to content

Proprietà elettroniche in cristalli e eterostrutture semiconduttori

Informazioni tesi

  Autore: Riccardo Rosini
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali
  Corso: Scienze e tecnologie fisiche
  Relatore: Antonio Polimeni
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 81

Questa dissertazione riguarda lo studio delle proprietà elettroniche nei solidi cristallini. Vengono introdotti i concetti di reticolo di Bravais e reticolo reci-proco indispensabili per lo studio teorico delle strutture elettroniche nei soli-di. La pietra angolare della dissertazione verte sullo studio delle approssima-zioni successive necessarie per descrivere e modellizzare quanto-meccanicamente la struttura a bande dei solidi cristallini perfetti. In particola-re si discutono l’approssimazione ad elettrone libero, quella ad elettrone quasi libero e l’approssimazione ad elettrone fortemente legato o metodo del tight-binding. Si è scelto di approfondire maggiormente dal punto di vista quantitativo il metodo del tight-binding essendo l’approccio più intuitivo che consente di capire come i livelli elettronici in un cristallo siano distribuiti in bande di energia, separate da intervalli in cui non si hanno stati possibili.
Considerando semplici proprietà di simmetria di un cristallo perfetto viene enunciato il teorema di Bloch che rappresenta uno dei risultati più importanti della fisica dello stato solido. Si introduce infine l’approssimazione che consente di ricavare le masse efficaci per elettroni e lacune: la hamiltoniana di singola particella per i portatori di carica in un solido cristallino può allora essere descritta da una hamiltoniana di particella libera nella quale si sostitui-sce alla sua massa libera la massa efficace. Si pone l’accento sull’importanza che ha la simmetria del cristallo per determinare le componenti del tensore della massa efficace, concetto che generalizza quello di massa efficace. Si conclude la dissertazione mostrando come l’approssimazione di massa effi-cace consenta di descrivere il moto dei portatori di carica in presenza di campi esterni debolmente applicati, siano essi dovuti alla presenza dei campi elet-trico, magnetico-in virtù dei quali sono state introdotte le equazione semi-classiche del moto- o di confinamento del portatore in una particolare etero-struttura.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 Capitolo 1 Solidi cristallini: strutture cri- stalline, reticoli e zone di Bril- louin 1.1 Strutture cristalline Per comprendere il moto dei portatori di carica nei soldi cristallini e specifi- carne la struttura dei loro livelli monoelettronici è necessario in primo luogo darne un’appropriata definizione. In generale si suole intendere con il termine di solido, ogni corpo dotato di struttura cristallina. I solidi si presentano sia sotto forma di monocristalli separati, sia sotto forma di aggregati policristal- lini costituiti da un gran numero di piccoli monocristalli. Nel seguito della dissertazione si utilizzerà il termine cristallo per indicare un monocristallo essendo le proprietà elettroniche degli aggregati policristallini riconducibili a quelle dei monocristalli. Un cristallo è un raggruppamento (o struttura) tri- dimensionale e periodico nello spazio di gruppi di atomi, di ioni ed elettroni, di atomi, o di molecole. Per lo studio teorico delle proprietà di volume dei cristalli vengono considerati monocristalli di dimensioni infinite, così da e- scludere l'influenza della superficie: un monocristallo costituito dalla infinita e regolare ripetizione spaziale di identiche unità strutturali aventi forma di pa- rallelepipedi prende il nome di cristallo ideale o perfetto. Tali unità struttura- li ripetute nello spazio possono essere atomi, gruppi di atomi, molecole o mo- lecole complesse e costituiscono la base della struttura cristallina; la struttu- ra periodica nella quale le unità ripetute del cristallo sono disposte prende il nome di reticolo di Bravais e rappresenta un puro ente geometrico a ciascun punto reticolare del quale corrispondono identicamente le unità strutturali su dette. Dal punto di vista logico una struttura cristallina è individuata fissata la base degli atomi che la costituiscono e fissato il reticolo di Bravais come si può facilmente osservare nella figura (1.1); la relazione logica è: struttura cristallina reticolo di Bravais base (1.1) Esempi di composti chimici che in natura solidificano in strutture cristalline sono il cloruro di potassio (KCl), il cloruro di sodio (NaCl), il bromuro di po-

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bandgap engeneering
crescita pseudomorfica ed epitessiale
elettroni
eterostruttura
fisica
lacune
misfit
quantum well
stato solido
strain
teorema di bloch

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi