Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Studio di triazenopirrolopiridine quali derivati della dacarbazina e della loro attività antitumorale

In questa tesi sono stati studiati dieci composti di nuova sintesi, derivati dalla dacarbazina, antitumorale utilizzato in terapia contro linfomi e melanomi. Dapprima i composti sono stati caratterizzati spettrofotometricamente. In seguito si è voluta indagare la loro possibile attività antitumorale con saggi di citotossicità effettuati su sette diverse linee cellulari tumorali umane. successivamente, grazie a metodica citofluorimetrica, si è visto il coinvolgimento di organelli cellulari nella morte cellulare. Infine, attraverso un test colorimetrico, si è indagato sul possibile meccanismo d'azione di tali composti.

Mostra/Nascondi contenuto.
_______________________________________________________Introduzione 1. INTRODUZIONE Il termine cancro, così come neoplasia o tumore, indica la presenza di una massa di cellule che proliferano in maniera incontrollata. La caratteristica fondamentale della proliferazione neoplastica è quella di essere irreversibile e autonoma, cioè di persistere anche dopo la cessazione dello stimolo che l‟ha provocata. L‟incidenza del cancro è alta e, sebbene dal 1992 si sia verificata una riduzione di circa il 2% all‟anno, i tumori costituiscono la seconda causa di morte nei paesi industrializzati, preceduti solamente dalle patologie cardiovascolari. Il fattore di rischio principale è l‟età, dato che i due terzi dei tumori si verificano dopo i 65 anni. Tuttavia fattori razziali, sessuali, ambientali, stile di vita ecc. possono avere una notevole influenza sullo sviluppo del cancro e la loro conoscenza è un prezioso aiuto nella diagnosi precoce e nella prevenzione [Celotti F. et al, 2002]. Nel 2002 e' stato stimato un numero pari a 10.9 milioni di nuovi casi di tumore e 6.7 milioni di decessi per patologia neoplastica nel mondo. I tumori piu' frequentemente diagnosticati sono: il polmone (1.35 milioni), la mammella (1.15 milioni) e colon-retto (1 milione); mentre fra le cause piu' comuni di morte sono annoverate: il tumore maligno del polmone (1.18 milioni), il tumore dello stomaco (700.000 decessi) e il tumore maligno del fegato (598.000 decessi) [Cassetti T., 2008]. Ogni anno in Italia i nuovi casi di tumore sono circa 234 mila e il numero dei decessi è circa 138 mila. Considerando il numero dei pazienti guariti, i nuovi casi e quelli ancora in trattamento, circa un milione e mezzo di persone hanno avuto esperienza della malattia in Italia [Micheli A., 2010]. 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Farmacia

Autore: Donatella Burgio Contatta »

Composta da 69 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 822 click dal 20/12/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.