Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sicurezza è partecipazione? Associazionismo, capitale sociale e senso di sicurezza. Una riflessione sul Progetto Agorà nel Comune di Buccinasco (Mi)

Questo lavoro nasce dal tentativo di comprendere quale relazione possa instaurarsi fra la partecipazione e il senso di sicurezza sul territorio, in particolare vuole presentare l'esperienza di un progetto locale di sostegno all'associazionismo, cercando di valutare l'impatto che questo può avere in termini di consapevolezza di un senso di sicurezza fra i cittadini attivi. Si affronta il tema della definizione del concetto di "capitale sociale", attraverso una prospettiva territoriale. Si sviluppa una ricerca sul livello di partecipazione percepito dalle associazioni che aderiscono al Progetto Agorà, per mettere in luce le difficoltà che incontra la partecipazione nel creare una rete di relazioni e fiducia, ossia di capitale sociale, e come questa potrebbe, in futuro, essere utilizzata per costruire un percorso di promozione della sicurezza.

Mostra/Nascondi contenuto.
InullTRODUZIOnullE Si può fare sicurezza attraverso la partecipazione? La sicurezza è un bene comune, o è appannaggio esclusivo di chi detiene il potere formale? La sicurezza è anche un bene che appartiene a un territorio, e quindi è localmente definito: su quel territorio, in quello spazio sociale, chi fa la sicurezza? I cittadini o le istituzioni locali? E cos’è la partecipazione? Come opera al fine di diffondere un senso di sicurezza sociale sul territorio? Questo lavoro nasce dal tentativo di comprendere quale relazione possa instaurarsi fra la partecipazione e il senso di sicurezza sul territorio, in particolare vuole presentare l’esperienza di un progetto locale di sostegno all’associazionismo, cercando di valutare l’impatto che questo può avere in termini di consapevolezza di un senso di sicurezza fra i cittadini attivi. Il mio avvicinamento al Progetto Agorà è avvenuto durante il 2009, nell’ambito del Master di I livello in “Criminologia Critica, Prevenzione e Sicurezza Sociale”, di cui questa relazione rappresenta l’ultimo atto. L’interesse per il rapporto fra sicurezza e partecipazione è stato sapientemente convogliato dalla dott.ssa Claudia Mantovan, designata tutor del gruppo di lavoro “Prevenzione e Territorio”, verso l’esperienza del Comune di Buccinasco e del prof, Salvatore Licata, coordinatore del progetto, il quale mi ha accolto con disponibilità e entusiasmo, e che non mancherò di ringraziare. La mancanza di una folta bibliografia sul tema ha tuttavia imposto di trattare l’argomento attraverso un’altra prospettiva, facendo ricorso alle teorizzazione sul capitale sociale. Per questo motivo nel primo capitolo si affronta il tema della definizione di tale concetto, ripercorrendo lo sviluppo del dibattito e i principali approcci alla questione del rapporto fra individuo, rete e capitale sociale. Caratteristica del capitale sociale è la sua territorialità, quindi nel secondo capitolo si è voluto presentare il territorio interessato dal progetto nelle sue caratteristiche principali, a livello descrittivo, e tentare una ricognizione sulle problematiche che lo investono. La difficoltà è consistita nel reperimento di informazioni sulle problematiche territoriali. 4

Tesi di Master

Autore: Giovanni Marco Celia Contatta »

Composta da 39 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 597 click dal 29/11/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.