Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La traduzione dei siti web delle istituzioni culturali. Ideazione, studio e presentazione di un progetto di community online

Obiettivo di questa tesi è l‟ideazione e la presentazione di un progetto che metta in maggiore relazione le istituzioni culturali italiane presenti sul web e lo strumento della traduzione nelle principali lingue straniere e dunque ne faciliti l‟interazione. La scelta di trattare questo argomento nasce dall‟aver rilevato un problema di traduzione dei siti internet delle istituzioni culturali.
Questo lavoro non ha la pretesa di essere un vademecum per le istituzioni culturali, vuole solo tentare di proporre un nuovo punto di vista nell‟approccio che esse hanno nei confronti del mondo del web, della traduzione e di conseguenza della traduzione sul web. Vuole dimostrare come, con una sorta di “metalavoro”, il mondo on-line possa sfruttare se stesso per svilupparsi ulteriormente mettendosi a disposizione del patrimonio culturale e permettendo a sua volta al patrimonio culturale di essere a disposizione dei suoi fruitori come fonte primaria della crescita personale di ognuno.

Partendo da un approccio teorico, nel primo capitolo si è presa in esame in maniera generica la situazione attuale delle istituzioni culturali, la funzione della tecnologia ad essi applicata e la loro promozione on-line. Si è cercato di dare degli input alle istituzioni culturali per far sì che esse valorizzino lo strumento del sito web, utilizzandolo anche con scopi che fino ad oggi non sono stati presi in considerazione, affinché possa sviluppare tutto il suo potenziale ancora inespresso.
È stato quindi esaminato, nel secondo capitolo, un campione di 239 istituzioni culturali su tutto il territorio nazionale che possiedono un proprio sito internet o sono inseriti in poli museali virtuali. Da questo campione, suddiviso per aree geografiche, sono stati estrapolati innanzitutto quei dati generici che hanno permesso di avere un quadro più completo relativo alla promozione online delle istituzioni culturali e in secondo luogo quei dati più specifici e utili a comprendere il tipo di rapporto tra i siti di tali istituzioni e la traduzione. Sono stati quindi incrociati tutti i dati raccolti anche per meglio comprendere a quali categorie specifiche e con quali modalità dirigere successivamente il progetto che è il centro di questo lavoro.
È stato poi inserito, nel terzo capitolo, un discorso più tecnico sulla localizzazione, ossia quella speciale branca della traduzione applicata ai software e ai siti web. Si è cercato, nel modo più semplice possibile per i non addetti ai lavori, di scendere nel dettaglio delle caratteristiche tecniche che dovranno essere alla base dei gruppi di lavoro che vorranno avvicinarsi al progetto presentato.
Dopo questi primi capitoli teorici e introduttivi si è arrivati al punto focale di questo lavoro, ovvero la stesura, compresa di descrizione del contesto e dei destinatari, di un progetto che consenta un maggiore avvicinamento delle istituzioni culturali al processo della traduzione. In realtà i progetti sono due, anche se nascono dal medesimo punto di partenza, ossia il rilevamento di una carenza nelle traduzioni dei siti web, e hanno come obiettivo il medesimo punto di arrivo, ovvero colmare questa carenza.
In appendice a questa tesi è stato posto l‟elenco, comprensivo di regione di riferimento e indirizzo web, delle istituzioni prese in esame per effettuare la ricerca inserita nel secondo capitolo.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Obiettivo di questa tesi è l‟ideazione e la presentazione di un progetto che metta in maggiore relazione le istituzioni culturali italiane presenti sul web e lo strumento della traduzione nelle principali lingue straniere e dunque ne faciliti l‟interazione. La scelta di trattare questo argomento nasce, oltre che dalla passione per le discipline della comunicazione e della traduzione in tutte le sue forme, anche e soprattutto dall‟aver rilevato un problema di traduzione dei siti internet delle istituzioni culturali. Spesso questi siti, come si vedrà in seguito, non possiedono una traduzione adeguata agli standard qualitativi ai quali una comunicazione internazionale dovrebbe mirare, e questo per vari ordini di problemi che andremo ad analizzare passo passo nel corso di questa tesi. Questo lavoro non ha la pretesa di essere un vademecum per le istituzioni culturali, vuole solo tentare di proporre un nuovo punto di vista nell‟approccio che esse hanno nei confronti del mondo del web, della traduzione e di conseguenza della traduzione sul web. Vuole dimostrare come, con una sorta di “metalavoro”, il mondo on-line possa sfruttare se stesso per svilupparsi ulteriormente mettendosi a disposizione del patrimonio culturale e permettendo a sua volta al patrimonio culturale di essere a disposizione dei suoi fruitori come fonte primaria della crescita personale di ognuno.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Umanistiche

Autore: Alessandra Pontecorvo Contatta »

Composta da 94 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2628 click dal 30/11/2010.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.