Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il paradosso cinese

La Cina, a giudizio di Federico Rampini è diventata il primo consumatore mondiale di prodotti industriali ed agricoli superando gli Stati Uniti. La popolazione cinese, secondo le stime ufficiali, ammonta ad un miliardo e 300 milioni di persone. La forza del paese è dovuta alle sue grandi dimensioni ed alla sua inesauribile manodopera a buon mercato. È bastato far saltare il tappo del maoismo che aveva represso infinite energie nascoste per far accadere il prodigio. La Cina è un caso a sé e di dimensioni tali che il suo decollo genera shock senza precedenti. Inevitabilmente il suo sviluppo trasforma l’intero pianeta

Mostra/Nascondi contenuto.
Il paradosso cinese Riuscirà il mercato a distruggere la società chiusa? “Lasciate che la Cina dorma, quando si sveglierà scuoterà il mondo.” Napoleone Bonaparte (1816). 1

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Fabio Costantino Contatta »

Composta da 71 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 805 click dal 01/12/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.