Skip to content

Analisi economico - qualitativa della catena di forniture aeronautiche: caso di studio AgustaWestland

Informazioni tesi

  Autore: Franco Colosimo
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2006-07
  Università: Università Telematica Guglielmo Marconi
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria industriale
  Relatore: Ezio  Turchi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 210

Le strategie adottate dalle imprese per gestire le fasi a monte del processo produttivo sono cambiate, nell’ultimo decennio del secolo appena trascorso, seguendo la logica di una traiettoria ben precisa, ovvero gli anni ‘90 sono stati dedicati dal mondo occidentale a interiorizzare, realizzare e adattare le logiche della “Customer Satisfaction” e del modello giapponese (Total Quality, Just in Time, Lean Organization, ecc.) al nostro sistema economico-produttivo. Tale nuovo contesto ha generato un nuovo sistema integrato per la gestione aziendale, mirato al soddisfacimento dei principi della Customer Satisfaction e di una nuova Managerialità di tipo più “Imprenditoriale”, imposta dal nuovo scenario di business. In questo contesto, assume maggiore rilevanza l’ottenimento di un prodotto finale che ottemperi a requisiti di Qualità sempre più elevati per cercare di soddisfare una clientela ogni giorno più esigente. Il focus delle aziende occidentali è così passato dal prodotto al processo e le relative organizzazioni hanno adottato sempre di più logiche di “gestione per processi” rispetto alle precedenti di “gestione per funzioni”. Anche le normative si sono evolute in tal senso orientandosi dapprima ai processi (ISO 9000) e poi anche ai modelli organizzativi orientati ai clienti (modelli Baldridge-USA ed EFQM-EU). Si sono quindi sviluppati approcci organizzativi e metodologici specifici. Tra questi, assumono particolare importanza, quelli dedicati alla scelta ed alla valutazione dei Fornitori, diventando così sempre di più parti integranti del processo aziendale. Da diversi anni, ormai, si sta assistendo ad un sostanziale cambiamento nel rapporto fornitore-cliente. In passato questi due 'fronti' si contrapponevano in una lotta basata quasi esclusivamente su prezzi e potere d'acquisto. La tendenza attuale sposta invece l'attenzione sull'ottenimento di un risultato comune: la soddisfazione del cliente finale.
Questo perché è cambiata, nel corso del tempo, l’organizzazione dei processi aziendali, tesi oggi giorno, al raggiungimento di un’efficienza basata non più sulla minimizzazione dei costi bensì sulla soddisfazione del cliente finale. Anche se, ancora oggi, l’esperienza dell’approvvigionatore è tra i principali metodi per la scelta e la valutazione dei Fornitori, affidarsi al giudizio personale, sebbene esperto, del purchasing manager perde di validità man mano che si va verso situazioni di approvvigionamento complesse, in cui esplode il numero dei parametri da considerare. Inoltre, affidandosi unicamente all’esperienza, si perde l’importante opportunità di “oggettivare” il più possibile le conoscenze, per svincolare l’attività aziendale dalle persone. Queste considerazioni hanno portato le aziende a studiare sistemi di valutazione sempre più oggettivi e quantitativi. Tra le aziende volte alla ricerca di un rapporto con il Fornitore basato su questo tipo di impostazione, si può, di certo, annoverare l’AgustaWestland, Azienda leader sul mercato elicotteristico, appartenente al Gruppo Finmeccanica. Date le esigenze di questo particolare mercato e le caratteristiche dei suoi Clienti, AgustaWestland è sempre più proiettata verso un rapporto con i suoi sub-fornitori che porti all’ottenimento di un prodotto finale in linea con i requisiti della Qualità tipici dei propri Clienti (spesso di natura militare). Dal momento che, negli ultimi anni, l’Azienda ha riscontrato nel ricorso alla sub-fornitura, una convenienza economica sempre maggiore, trova ora necessario improntare un rapporto con i propri Fornitori e sub-fornitori che sia fondato su una migliore conoscenza reciproca e su un costante monitoring dei processi di procurement. Da tali considerazioni nasce l’idea di realizzare uno studio focalizzato sull’individuazione di un modello specifico, dedicato ad un’attenta valutazione delle prestazioni derivanti dalla Fornitura.
Il lavoro svolto ha utilizzato un modello tipico di “Supply Chain Engineering”, partendo con l’analizzare la situazione dei Fornitori di AW e la “Gestione della Qualità” attualmente in uso in Azienda. In particolar modo si sono analizzate le Procedure per il monitoraggio e per la gestione delle Non-Conformità che l’Azienda pone in essere nei confronti dei Fornitori per attuarne la selezione e la valutazione delle prestazioni. Successivamente, da un’analisi delle possibili alternative riscontrate in letteratura, si è individuato un sistema di valutazione di tipo “Vendor Rating”, individuando quello più compatibile per AgustaWestland. Quindi di concerto con la Funzione “Qualità Forniture” dello stabilimento AgustaWestland Anagni-Frosinone, si è proceduto ad un’indagine tesa alla valorizzazione delle Non-Conformità generate dai Fornitori e dei relativi costi generati all’Azienda.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Le strategie adottate dalle imprese per gestire le fasi a monte del processo produttivo sono cambiate, nell’ultimo decennio del secolo appena trascorso, seguendo la logica di una traiettoria ben precisa, ovvero gli anni ‘90 sono stati dedicati dal mondo occidentale a interiorizzare, realizzare e adattare le logiche della “Customer Satisfaction” e del modello giapponese (Total Quality, Just in Time, Lean Organization, ecc.) al nostro sistema economico-produttivo. Tale nuovo contesto ha generato un nuovo sistema integrato per la gestione aziendale, mirato al soddisfacimento dei principi della Customer Satisfaction e di una nuova Managerialità di tipo più “Imprenditoriale”, imposta dal nuovo scenario di business. In questo contesto, assume maggiore rilevanza l’ottenimento di un prodotto finale che ottemperi a requisiti di Qualità sempre più elevati per cercare di soddisfare una clientela ogni giorno più esigente. Il focus delle aziende occidentali è così passato dal prodotto al processo e le relative organizzazioni hanno adottato sempre di più logiche di “gestione per processi” rispetto alle precedenti di “gestione per funzioni”. Anche le normative si sono evolute in tal senso orientandosi dapprima ai processi (ISO 9000) e poi anche ai modelli organizzativi orientati ai clienti (modelli Baldridge-USA ed EFQM-EU). Si sono quindi sviluppati approcci organizzativi e metodologici specifici. Tra questi, assumono particolare importanza, quelli dedicati alla scelta ed alla valutazione dei Fornitori, diventando così sempre di più parti integranti del processo aziendale. Da diversi anni, ormai, si sta assistendo ad un sostanziale cambiamento nel rapporto fornitore-cliente. In passato questi due 'fronti' si contrapponevano in una lotta basata quasi esclusivamente su prezzi e potere d'acquisto. La tendenza attuale sposta invece l'attenzione sull'ottenimento di un risultato comune: la soddisfazione del cliente finale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

qualità delle forniture
supply chain engineering
supply chain management
vendor rating

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi