Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La ricerca scientifica in riabilitazione

La presente dissertazione ha lo scopo di illustrare l’importanza e l’essenzialità di un metodo valido ed efficace che operi nell’ambito del settore riabilitativo, il quale, suffragato da una dottrina di pronta validità, sia così in grado di migliorare l’agire professionale e, conseguentemente, il benessere fisico, psichico e sociale (definizione di salute. OMS 1948) dei singoli pazienti.
Oggi ad ogni figura sanitaria è attribuita la piena responsabilità professionale e di conseguenza è richiesta la responsabilità della qualità dell’assistenza e del trattamento erogato; l’impegno dell’operatore sanitario dovrà essere quindi sempre più orientato all’utilizzo della ricerca per far sì che si sviluppino efficaci e sicuri trattamenti di natura preventiva, curativa, educativa e riabilitativa.
Il professionista della riabilitazione deve necessariamente avere flessibilità nell’applicazione delle terapie ritenute valide senza rinunciare, al contempo, ad una formazione permanente della propria professionalità attraverso l’aggiornamento continuo del proprio sapere.
Gli esiti di un trattamento, con l’impatto che esso ha sul recupero della disabilità di un paziente, diventano la base per elaborare nuovi e più efficaci trattamenti riabilitativi, senza, così, mai rinunciare alla possibilità di migliorarsi.
L’EBR, la medicina fondata sulle evidenze scientifiche, si inserisce nell’universo riabilitativo integrando l’esperienza clinica con la conoscenza e l’applicazione delle migliori prove sperimentali, provenienti da ricerche sistematiche, riguardanti gli strumenti diagnostici, la terapia e la prognosi in un quadro generale nel quale hanno un posto dominante i desideri e le attese del paziente.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE La presente dissertazione ha lo scopo di illustrare l’importanza e l’essenzialità di un metodo valido ed efficace che operi nell’ambito del settore riabilitativo, il quale, suffragato da una dottrina di pronta validità, sia così in grado di migliorare l’agire professionale e, conseguentemente, il benessere fisico, psichico e sociale (definizione di salute. OMS 1948) dei singoli pazienti. Con l’apertura verso conoscenze pluridisciplinari e gli sviluppi della ricerca scientifica si è passati da un mondo riabilitativo caratterizzato esclusivamente da aspetti pratici-operativi in cui vi era scarso interesse verso nuove teorie ed una concreta impossibilità di progredire, ad un mondo basato principalmente su aspetti cognitivi in cui si volge grande attenzione verso conoscenze oggettive, affidabili, verificabili e condivisibili, basate su metodi scientifici, capaci di migliorare la disciplina stessa e correggerla ove possa presentarsi errata. Le regole che governano tale processo di acquisizione di conoscenze sono rappresentate in prima istanza dall'osservazione sperimentale di un evento, sia esso naturale o sociale, dalla formulazione di un'ipotesi generale sotto cui questo evento si verifica ed, infine, dalla possibilità di controllo dell'ipotesi mediante osservazioni successive. 2

Laurea liv.I

Facoltà: Medicina e Chirurgia

Autore: Veronica Esposito Contatta »

Composta da 81 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3769 click dal 22/12/2010.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.