Skip to content

Nel Mezzogiorno, area di numerosi interventi nazionali e comunitari, il caso della provincia di Lecce. Analisi alla luce dell’ISC

Informazioni tesi

  Autore: Simona Scardia
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1996-97
  Università: Università degli Studi di Bari
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Commercio
  Relatore: Gianni Morone
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 203

Uno dei fattori del mancato superamento del divario Nord - Sud nel nostro Paese, è da ricercare nelle politiche di intervento centralistico trascuranti la necessità di responsabilizzare direttamente l’area che doveva decollare.
L’intervento straordinario, infatti, non ha prodotto gli effetti sperati e i provvedimenti adottati sono risultati disarticolati e non rispondenti alle effettive esigenze e realtà locali.
Una panoramica su quelle che sono state le politiche meridionalistiche dal dopoguerra ai nostri giorni è utile per dimostrare che un intervento “a pioggia” non è in grado di dar vita a un sistema di sviluppo autoctono. Ciò è da attribuire principalmente, alla mancanza di un’analisi continua delle condizioni socio-economiche in dipendenza degli interventi adottati.
L’individuazione e la conoscenza delle diverse realtà sociali ed economiche, presenti nel contesto nel quale si va ad operare, sono presupposti essenziali per adeguati ed efficaci interventi da parte del potere pubblico
L’indagine sulle articolazioni interne al Mezzogiorno, essendo un momento propedeutico e necessario per programmare gli interventi, non può più essere efficacemente effettuata sulla base di aggregazioni ampie, né può fare riferimento ad indicatori e parametri puramente economici. La rilevazione deve invece basarsi sul livello di disaggregazione più idoneo a delineare l’effettiva geografia socio-economica delle aree meridionali: il Comune .
Esso, non solo è in grado di svolgere la funzione di efficace centro di osservazione dei microfenomeni locali ma, avendo un notevole peso sul territorio meridionale (a causa dell’elevato numero di Comuni di piccola dimensione), rende ancora più agevole la rilevazione degli squilibri interni al Mezzogiorno. Inoltre, per superare le difficoltà di definizione e di misurazione del «benessere collettivo» ed i limiti teorico-metodologici connessi, si è fatto riferimento alla complessa metodologia dell’Indicatore Sintetico Comunale (ISC), in grado di rilevare, con buona approssimazione, una pluralità di fenomeni sintomatici dell’assetto sociale ed economico esistente in ogni singola circoscrizione comunale.
Passando alla parte meramente applicativa del lavoro, sulla base di queste premesse, si è puntato lo sguardo su una particolare area della Penisola salentina in cui l’intervento straordinario si è configurato soprattutto come trasferimenti monetari alle famiglie e in cui si è assistito all’applicazione di un “modello familiare” di sviluppo in parte finanziato dai trasferimenti sociali: la provincia di Lecce con i suoi 97 comuni.
Dopo aver tracciato un sommario quadro socio-economico mediante le tradizionali analisi degli aspetti geografici, amministrativi, demografici ed economici, verranno illustrati i risultati complessivi ottenuti con l’applicazione della metodologia dell’ISC alla provincia di Lecce.
Attraverso la penetrazione nelle singole realtà comunali, la rilevazione diretta dei dati necessari, la successiva elaborazione negli indicatori parziali che confluiscono poi nell’indicatore sintetico, è stato possibile cogliere, con la maggiore approssimazione possibile, i fenomeni socialmente ed economicamente rilevanti dei Comuni leccesi.
La presente indagine si conclude, infine, con delle brevi considerazioni sugli squilibri socio-economici rilevati, ponendo particolare attenzione a debolezze, potenzialità ed aspettative che caratterizzano la provincia di Lecce.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
                                        g     !            "  g                  !                      g         # #é      q   &          #    !   #    & !             g  q #   P    x " L       P          g         g              &     #é I                            #é   #  q &          #          q              &&           &    

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

fondi strutturali
indicatore di reddito
indicatore di sviluppo
indicatore sintetico comunale
indicatore sociale
industria e artigianato
isc
lecce
legge 64
mezzogiorno
nord-sud
osservatorio socio-economico
p.o.p. puglia
politiche per l'occupazione
politiche sviluppo regionale
settore bancario
sviluppo economico-produttivo
turismo e commercio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi