Skip to content

Nuovi scenari e divari nell'Europa allargata e il caso Romania

Informazioni tesi

  Autore: Fabio Ferro
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia e Direzione delle imprese
  Relatore: Maria Giuseppina Lucia
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 148

Sono Fabio Ferro, neolaureato al corso di laurea di secondo livello in Economia e direzione delle imprese presso l'Università degli Studi di Torino. Precedentemente e più precisamente nel 2007, ottenni la qualifica di primo livello in Economia Aziendale presso l'Università degli Studi di Genova.

Durante gli anni accademici oltre ad aver effettuato svariate collaborazioni nonchè consulenze, ho avuto la possibilità di maturare importanti esperienze all'estero che hanno permesso di incrementare notevolmente il mio bagaglio culturale nonchè di modificare la propria visione delle cose.

Questi viaggi, talvolta quasi all'avventura, si sono successivamente tramutati in quell'input che mi ha permesso di scrivere una tesi sull'Europa, che c'è stata e che verrà, con particolare riferimento a quei paesi dell'Europa orientale, da molti chiamati Peco, o più semplicemente, paesi provenienti dalla grande ex economia pianificata comunista.

L'intterrogativo che mi sono posto, durante i miei periodi talvolta di studio e talvolta di ozio a Cluj Napoca una delle maggiori città dellla Transilvania, era fin dove possiamo arrivare e fino quanto possono crescere?

Risale al 2006 la mia prima visita nell'Europa centro-orientale o utilizzando un termini a me caro, nell'Europa danubiana. In questi anni ho guidato chilometro per chilometro lungo le rive del Danubio, ho costeggiato l'enorme lago di Balaton, ho incrociato le renne sui Carpazi della Slovacchia, e carovane di contadini in Bucovina, per poi raggiungere Cracovia grazie alle autostrade polacche di recente costruzione.
In quei giorni lo sviluppo economico era forte, tanto che piccoli e grandi imprenditori sentivano il fiorire degli affari, e più ti avvicinavi al sud della Romania, il profumo del fare denaro era più forte della stessa essenza che poteva emettere la flora circostante sopratutto in quel "limbo" di strada che va da Bucarest a Costanza, (il più importante porto del Mar Nero), laddove duemila anni or sono, persino il celebre poeta latino Ovidio, caduto in disgrazia, vi trovò rifugio.

Bee oggi nel 2011, molte cose sono mutate e quel profumo che forgiava il verde denaro del 2007 si è tramutato in un'acre fragranza di un tulipano appassito, ossia di un simbolo splendore decaduto perchè quella terra poi non era così facile da coltivare.

Quindi oggi cosa resta?
Se siete interessati alla risposta avete due alternative...o visitate questi splendidi luoghi, un pò anche all'avventura, oppure provate a leggere la mia tesi, che scritta si grazie al supporto di svariate fonti, si basa soprattutto su ciò che hanno visto i miei occhi provando a descrivere un nuovo futuro europeo, fatto di traguardi che i politici vogliono raggiungere in un futuro, a mio parere, troppo distante per essere agguantato dalla velocità con cui si muove questo presente.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Prefazione “Il meccanismo di mercato, che scatena amori e odi così grandi, è una struttura di base attraverso la quale gli individui possono interagire l'uno con l'altro e avviare attività reciprocamente vantaggiose. Tuttavia possono emergere problemi che non si affrontano sopprimendo i mercati ma mettendoli in condizione di funzionare meglio, con più equità e in presenza di integrazioni adeguate.” Amartya Sen 4

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

allargamento europa
bretton woods
bucarest
commercio estero
consumatore romeno
costruzione rete stradale in romania
crisi
debito pubblico
distretto di timisoara
divari territoriali
est europa
euroscettici
grande distribuzione gdo
imprese italiante in romania
indicatori macroeconomici europei
interscambio commerciale
investimenti diretti esteri ide
opportunità di sviluppo
rappresentazioni macroeconomiche
romania
sokol
ue
unione europea
wallerstein

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi