Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Greenpeace e la tutela dell'ambiente marino

L’obiettivo di questo lavoro sarà il mettere in risalto la tutela dell’ambiente marino nelle recenti convenzioni internazionali e nei principi di diritto consuetudinario, preceduto da un breve excursus storico nel I capitolo.
Il II capitolo, si occuperà del significato di “danno ambientale” in campo internazionale, con ovvio riferimento all’ambiente marino
Nel III capitolo si evidenzierà come “il diritto di accesso alle informazioni, e partecipazione ai processi decisionali concernenti l’ambiente”, così come prospettato da alcuni atti normativi internazionali abbia permesso alle Organizzazioni non governative internazionali di avere un peso decisivo di fronte alle istituzioni, divenendo portatrici di un vero e proprio “diritto all’ambiente” da tutelare e preservare.
Infine il IV capitolo tratterà del ruolo di associazione ambientalista a livello internazionale di Greenpeace e del suo contributo storico per la salvaguardia dei mari, riconosciuto anche dalle Nazioni Unite.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 INTRODUZIONE L’obiettivo di questo lavoro sarà il mettere in risalto la tutela dell’ambiente marino nelle recenti convenzioni internazionali e nei principi di diritto consuetudinario, preceduto da un breve excursus storico nel I° capitolo . Il II° capitolo, si occuperà del significato di “danno ambientale” in campo internazionale, con ovvio riferimento all’ambiente marino Nel III° capitolo si evidenzierà come “il diritto di accesso alle informazioni, e partecipazione ai processi decisionali concernenti l’ambiente”, così come prospettato da alcuni atti normativi internazionali abbia permesso alle Organizzazioni non governative internazionali di avere un peso decisivo di fronte alle istituzioni, divenendo portatrici di un vero e proprio “diritto all’ambiente” da tutelare e preservare. Infine il IV capitolo tratterà del ruolo di associazione

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Marco Paradiso Contatta »

Composta da 195 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5638 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 17 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.