Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Lo sviluppo organizzativo nella Pubblica Amministrazione

In questa tesi si parte da un'introduzione sul cambiamento organizzativo e sulle variabili organizzative su cui intervenire per generare uno sviluppo (cultura organizzativa, leadership, comunicazione). Si prosegue poi con la trattazione del benessere organizzativo, obiettivo dello sviluppo, e della salute organizzativa attraverso analisi di clima, stress e mobbing. Infine ci si concentra sull'analisi della Pubblica Amministrazione in Italia, sia da un punto di vista storico, sia analizzando le sue principali caratteristiche organizzative. La finalità è suggerire possibili azioni che modificando le variabili organizzative della PA, generino un suo sviluppo

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione La seguente tesi, dal titolo “il cambiamento e lo sviluppo organizzativo nella Pubblica Amministrazione”, è nata dal tentativo di trovare una soluzione ad alcuni problemi che riguardano attualmente l’ambito pubblico e che da tanto tempo non si riesce a risolvere completamente. Per questo motivo si è partiti da una definizione del cambiamento e delle implicazioni che esso comporta per le persone coinvolte. Sono stati analizzati i meccanismi psicologici che intervengono, a livello individuale, ma anche di gruppo e organizzativo, nel momento in cui inizia un cambiamento, e le possibili conseguenze. Si è passati poi a spiegare come un cambiamento può essere guidato verso lo sviluppo, e che ruolo ha la psicologia del lavoro in questo passaggio. Ancora, prendendo il caso specifico dell’organizzazione, sono stati analizzati i principali aspetti organizzativi su cui bisogna intervenire per innescare uno sviluppo, tenendo conto, nello specifico, della cultura organizzativa, della leadership e della comunicazione. Tutto ciò nel primo capitolo. Nel secondo capitolo invece si è parlato del benessere organizzativo come obiettivo primario dello sviluppo. Sono stati trattati poi i principali indicatori del livello di salute organizzativa, ossia il clima, lo stress e il burnout. Sono stati descritti anche gli strumenti più indicati per analizzare ciascun indicatore in ambito organizzativo. Nell’ultimo capitolo, è stato preso il caso specifico della Pubblica Amministrazione in Italia. Si è partiti da un breve excursus storico dell’organizzazione Pubblica, per poi passare a descrivere gli aspetti che la caratterizzano attualmente. Infine nella conclusione sono state avanzate alcune proposte di intervento, coerenti con quanto detto nella tesi.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze della Formazione

Autore: Rossana Meloni Contatta »

Composta da 88 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2653 click dal 28/02/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.