Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo di una interfaccia cervello-computer dinamica per il controllo di un ambiente intelligente (Smart Home)

Lo scopo di questa tesi è stato quello di proporre un primo prototipo per realizzare un’interfaccia cervello – computer dinamica per il controllo di un ambiente intelligente; in base ai risultati ottenuti, per concludere il presente lavoro si lasciano alcune osservazioni e le possibili prossime modifiche attuabili per migliorarne gli effetti.
La difficoltà più grande dell’intervento effettuato sulla nuova versione del BCI2000, è stata proprio la comprensione del codice, in quanto è un progetto avviato da oramai qualche anno che annovera una mole di codice considerevole, e per questo, il primo periodo di studio è stato dedicato proprio alla comprensione della sua struttura.

Mostra/Nascondi contenuto.
FONDAMENTI DI ANATOMIA CEREBRALE E STRUMENTI DI ANLISI 1. FONDAMENTI DI ANTOMIA CEREBRALE E STRUMENTI DI ANALISI In questa sezione si andrà a delineare quelli che sono i concetti fondamentali di anatomia e neurofisiologia sulla base dei quali sono stati individuati i settori di maggior interesse per lo sviluppo del sistema di controllo basato su Brain Computer Interface. In particolare si esploreranno rapidamente quelle che sono le caratteristiche principali del sistema nervoso e gli strumenti di cui ci si è avvalsi per l’analisi del suo funzionamento. 1.1. Il sistema nervoso Il sistema nervoso, sede della raccolta, dell’elaborazione e della trasmissione delle informazioni relative all’ambiente esterno ed a quello interno al corpo umano, è anatomicamente suddiviso in due parti: il sistema nervoso centrale o nevrasse (SNC) ed il sistema nervoso periferico (SNP). Il sistema nervoso centrale è costituito dal cervello, racchiuso nella scatola cranica, e dal midollo spinale, contenuto invece nel canale vertebrale; ogni singolo segmento midollare ha la capacità di controllare autonomamente delle funzioni motorie specifiche. Il SNC è responsabile dell’analisi e della coordinazione dei dati sensoriali e dei comandi motori; è anche la sede di funzioni più importanti quali l’intelligenza, la memoria, l’apprendimento e le emozioni. A differenza del sistema nervoso periferico, il SNC non è solo in grado di raccogliere e trasmettere informazioni, ma anche di integrarle. Il sistema nervoso periferico è costituito dai nervi periferici che collegano il cervello ed il midollo spinale al resto del corpo, compresi i muscoli, gli organi di senso e gli organi dei sistemi digerente, respiratorio, escretore e circolatorio. All’interno dei nervi periferici si trovano gli assoni dei neuroni sensoriali che trasmettono al sistema nervoso centrale l’informazione sensoriale proveniente da tutte le parti del corpo. I nervi periferici contengono anche gli assoni dei neuroni motori (o motoneuroni) che trasmettono i segnali dal sistema nervoso centrale agli organi ed ai muscoli. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Dario Giuseppe Ferriero Contatta »

Composta da 109 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 843 click dal 22/12/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.