Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Gli effetti elusivi della fusione di società

La fusione di società, operazione di gestione straordinaria d'impresa, ha costituito in passato ed in parte rappresenta tuttora uno strumento ideale per porre in essere condotte elusive. Attraverso una prima disamina dei profili civilistici della disciplina della fusione di società si passa ad un approfondimento dei profili fiscali della suddetta operazione. Supporto essenziale a codesta indagine é la giurisprudenza di legittimità, accompagnata da una pletora di pareri dell'ormai disciolto Comitato consultivo per l'applicazione delle norme antielusive. Questa casistica consente di mostrare gli equivoci nell'individuare l'elusività della fusione societaria e assieme fornisce spunti di notevole interesse ai fini della nostra indagine.

Mostra/Nascondi contenuto.
GLI EFFETTI ELUSIVI DELLA FUSIONE DI SOCIETÀ Introduzione La fusione di società rappresenta una delle più risalenti ed importanti figure di quel vasto ed eterogeneo insieme di istituti giuridici noti come “operazioni straordinarie d'impresa”. Essa è stata, ed è tuttora oggetto di studi ed approfondimenti da parte della dottrina civilistica, e più in particolare delle dottrine di diritto commerciale e societario. Questo istituto è, però , non solo un argomento di estremo interesse per la dottrina civilistica intesa tout court, ma ha profondamente interessato ed appassionato anche la dottrina tributaristica, la quale ha fatto oggetto di studio la disciplina fiscale di questa operazione straordinaria in relazione, non solo alle discipline fiscali (piu o meno rapportabili ad essa) delle altre figure di operazioni di gestione straordinaria, ma soprattutto in relazione alle ben più vaste e complesse problematiche sottese alla fiscalità d'impresa, intesa come uno dei più rilevanti ed affascinanti sottosistemi d'imposizione fiscale che compongono il nostro variegato (e molto spesso inestricabile) ordinamento tributario. La fusione ha una lunga storia negli studi di diritto tributario non limitatamente a sè stessa e agli aspetti della sua disciplina fiscale, ma anche in relazione ad una prassi, che sarebbe più corretto definire un “problema” di non poco momento quale l'elusione fiscale. L'intreccio fra questa nebulosa figura del diritto tributario generale, con questo fondamentale istituto del diritto tributario d'impresa (se così si vuol definirlo) ha dato vita ad una più ampia problematica che si intende indagare in questa sede. Gli effetti elusivi della fusione di società, da cui il titolo della nostra disamina, sono un qualcosa che, come vedremo nel corso della trattazione si pone fra la realtà concreta e gli equivoci dell'Amministrazione finanziaria, nei quali quest’ultima è, costantemente, caduta in ragione, 3

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Giampaolo Campoli Contatta »

Composta da 231 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 5449 click dal 21/12/2010.

 

Consultata integralmente 14 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.