Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La resistenza della poesia

La mia tesi ha per oggetto la resistenza in Grecia e la sua poesia.
Nel primo capitolo ho ricostruito e analizzato criticamente la storia della resistenza greca dall’occupazione italiana cominciata il 28 ottobre 1940 fino al 1949, data in cui si concluse la guerra civile, e con essa un’epoca tragicamente cruciale per la storia contemporanea della Grecia. Nella prima parte della tesi ho cercato di fornire una rappresentazione storica degli eventi e della tappe essenziali della resistenza greca, mostrandone le cause, gli esiti e le questioni storiche e politiche rimaste irrisolte.
Nel secondo capitolo ho presentato l’azione e la produzione artistica dei poeti greci della resistenza. Gli intellettuali e i poeti in particolare giocarono un ruolo essenziale nella formazione della coscienza e dell’unità nazionale negli anni della guerra. Essi furono effettivamente un riferimento importante per la nazione, soprattutto, ma non solo, grazie alla loro produzione poetica; in Grecia infatti la gran parte degli intellettuali prese attivamente parte alla lotta per la resistenza nazionale. In tutte le fasi e a livelli diversi la poesia in Grecia fu uno strumento di resistenza nel senso in cui la Poesia può esserlo. Mentre infatti il linguaggio speculativo è costretto a fermarsi di fronte alle contraddizioni storico-politiche degli eventi, la parola poetica – grazie alla sua intrinseca equivocità capace di eludere i limiti dell’analisi dell’espressione storicoscientifica, e di aprire alla dimensione originaria del linguaggio – è in grado di esprimere il vissuto che non si esaurisce e non si lascia afferrare nell’analisi speculativa.
Dopo Platone molti filosofi e poeti hanno cercato di opporre il proprio Anti-Platone alla grande critica platonica “contro i poeti” rispondendo alla domanda che s’interroga sul perché della Poesia nel tempo della miseria, ovvero nel momento della sofferenza, delle tragedie e dei grandi drammi politici: essa non è che la stessa domanda fondamentalmente platonica riproposta alla modernità. Credo che la poesia greca della resistenza si ponga all’interno di questo orizzonte, essendosi assunta la responsabilità politica e “poetica” di dar voce alle contraddizioni, al dolore e ai paradossi della sua storia nazionale.

Mostra/Nascondi contenuto.
UNIVERSITÀ VITA-SALUTE SAN RAFFAELE Department of Philosophy Student: Sofia Lorefice Thesis Supervisor: Ernesto Galli della Loggia THE RESISTANCE OF POETRY “[…] there where somebody resists beyond all hope, / perhaps that is the point 1 where begin the story of the man and his own beauty […]” this verse comes from a composition of the Greek poet Ghiannis Ritsos and marks the beginning of my study of the history of the Greek Resistance and its poetry. In my thesis two different analyses can be distinguished; the first is historical and its object is the decade from 1940 to 1949 in Greece, and the other is a philosophical approach to the poetic production of that particular historical period. The object of the former analysis consists in the history of the Greek Resistance from th the Italian Occupation (28 October 1940) through the civil war started in Greece in December 1944, to the end of the civil conflict (1949). The years 1944 and the 1949 represent two crucial moments in Greece’s history in a positive and in a negative sense. 1944 began with the victory of the Greek Resistance against the Fascist occupation but at the end of the year the Civil War started. As concerns 1949, even though this year marks the end of the tragic period of civil war in Greece, it does not mark the end of any interior conflict in Greece and does not explain the historical and political contradictions that were the result of the tragic consequences of the Second World War in Europe and in Greece in particular. The Greek resistance won the struggle for the liberation of the nation but lost the fight for the independence of Greece. This important pending question was still an inheritance from the wars of XIXth century; after the second world war it remained unresolved and represented a doubly heavy inheritance for the future of Greece till the Colonels’ Dictatorship (1967-1074). 1 Ritsos, Ghiannis, Ποιήατα Σ: Τέταρτη ιάσταση , 19° ed. Kedros, Athina 1998, p.106 [the English translation is mine]. 7 nullnull

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Sofia Lorefice Contatta »

Composta da 192 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1266 click dal 23/12/2010.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.