Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il distretto del mobile di Livenza e il Web 2.0: opportunità e criticità

La tesi si focalizza gli strumenti del Web 2.0, quali social network, blog, piattaforme di social sharing; in particolare sull'uso fatto da parte delle aziende. L'analisi prende in considerazione le 116 piccole medie imprese del settore dell'arrendamento distribuite tra Treviso e Pordenone, province del Distretto del mobile di Livenza.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione Questa tesi parte da un ricerca studiata per capire come le aziende si stanno muovendo all‟interno del Web 2.0 , e soprattutto se sfruttano i nuovi strumenti di comunicazione. La ricerca si è focalizzata sulle 1263 imprese, sia italiane che straniere, del settore dell‟arredamento presenti all‟ultima edizione del “Salone Internazionale del Mobile di Milano 2010”. L‟analisi è stata realizzatat nei mesi di Giugno, Luglio e Agosto grazie all‟aiuto di due database, creati appositamente per la ricerca: il primo inquadra l‟azienda secondo la città di provenienza, il fatturato degli ultimi anni e il numero degli addetti (laddove era disponibile), se l‟impresa era un produttore vero e proprio o fungeva da distributore, i prodotti che offriva, se aveva un sito web personale e se tra i suoi contatti era presente l‟e-mail. Analizzare il sito web, e verificare l‟utilizzo della mail sono di notevole importanza, perché al giorno d‟oggi, sono sicuramente gli strumenti più utilizzati dai consumatori per reperire informazioni. Il secondo database, è molto più approfondito e dettagliato, mette bene in evidenza i nuovi strumenti del Web 2.0 che le aziende usano per incentivare la comunicazione con il consumatore. L‟analisi si è soffermata nei social media più utilizzati dagli utenti negli ultimi anni, quali Facebook, Twitter, You Tube e Vimeo, e per ogni azienda abbiamo controllato la “presenza virtuale” all‟interno di questi nuovi modi di comunicare. I social media, sono i mezzi più utilizzati per mantenere i contatti, non sono più considerati come un motivo di svago, ma anche come un potenziale strumento per il business, perché aiutano le aziende a far conoscere la proprio identità e il proprio brand, raggiungendo e interagendo con i consumatori di tutto il mondo attraverso la rete. Un altro strumento della nuova comunicazione su cui la ricerca si è soffermata è l‟utilizzo o meno del Blog, uno strumento molto importante che ha cambiato la sua funzione nel tempo, prima considerato come un semplice “diario on- 4

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Erika Barbato Contatta »

Composta da 37 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 596 click dal 21/01/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.