Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Distribuzione dello Zinco in un'area critica del Basso Volturno e sue relazioni con l'orizzontazione di pedotipi rappresentativi

[...] uno dei fattori della degradazione del suolo è rappresentato dalla contaminazione da elementi potenzialmente tossici (PTE); il presente lavoro di tesi si inserisce in un ampio studio finalizzato alla valutazione della qualità del territorio della provincia di Caserta. L'obiettivo è stato quello di verificare la distribuzione dello Zinco in profili di pedotipi rappresentativi della Piana del Basso Volturno in particolare l'areale compreso tra l'Agnena e i Regi Lagni, scelto per il suo elevato valore agronomico attuale e potenziale.
Lo Zinco è un elemento essenziale nell'ambiente, per tanto è importante che i criteri regolamentatori, posti per proteggere dalla tossicità, non vengano stabiliti ad un livello così basso da spingere i livelli di Zinco nell'area della carenza. [...]

Mostra/Nascondi contenuto.
Riassunto L’ambiente è stato sempre oggetto di studio in quanto riveste un ruolo di importanza vitale per l’umanità. Nel presente lavoro l’interesse è rivolto ad un suo comparto molto complesso: il suolo. Uno dei fattori della degradazione del suolo è rappresentato dalla contaminazione da elementi potenzialmente tossici (PTE); molti di tali elementi sono essenziali per il corretto metabolismo e la normale attività degli organismi, siano essi vegetali o animali, purché contenuti nei limiti delle esigue concentrazioni fisiologiche. Tutti risultano essere tossici o letali se invece presenti in concentrazioni superiori a quelle fisiologiche, anche se per fattori di poche unità. Il presente lavoro di Tesi si inserisce in un ampio studio finalizzato alla valutazione della qualità del territorio della provincia di Caserta. L’obbiettivo è stato quello di verificare la distribuzione dello Zinco in profili di pedotipi rappresentativi della Piana del Basso Volturno in particolare l’areale compreso tra l’ Agnena e i Regi Lagni in cui ricadono i comuni di Casal di Principe, Grazzanise, Castelvolturno, Santa Maria La Fossa, Cancello ed Arnone. Il comprensorio in oggetto è peraltro caratterizzato da frequenti esondazioni. Tale areale è stato scelto per l’elevato valore agronomico attuale e potenziale, di rilevante interesse naturalistico-ambientale, in quanto sottoposto ad una agricoltura intensiva ed utilizzato anche per l’allevamento zootecnico in particolare bufalino. Quest’ultimo ha una grande importanza in quanto rappresenta la storia e l’evoluzione del territorio; infatti esso è stato sempre presente in tale areale, in anni passati per il sostentamento delle famiglie, in seguito negli anni, ha raggiunto un ruolo fondamentale per l’economia della Regione Campania. Contrariamente questo territorio è fortemente soggetto a impatti sia naturali che antropici, infatti in Campania sono stati censiti non meno di 1000 loci potenzialmente contaminati (Apat, 2003). La maggior parte di essi (circa 600)

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze del Farmaco per l'Ambiente e la Salute

Autore: Ilaria Cristiano Contatta »

Composta da 99 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 320 click dal 24/01/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.