Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Heinrich Boell e il suo radiodramma Die Spurlosen con la traduzione in italiano

In questa tesi ho trattato diversi aspetti riguardanti il radiodramma Die Spurlosen di Heinrich Böll. Dopo una breve biografia dell'autore e la presentazione dei suoi lavori più noti, ho messo in evidenza i legami di Böll con la letteratura delle macerie del periodo del dopoguerra, la cosiddetta Trümmerliteratur.
Successivamente mi sono soffermata sulla definizione stessa di Hörspiele e sul suo ruolo nella scrittura di Böll, esaminando i lavori critici di Jeannine Martin, Árpád Bernáth, Glenn G. Koch, Dietrich Kluge, Italo Alighiero Chiusano e Lucia Borghese nei quali lo scrittore veniva presentato come Hörspielautor.
Nel terzo capitolo ho presentato Die Spurlosen da due prospettive diverse. Innanzitutto come un'opera trasmessa per radio e poi come testo scritto in forma dialogante tra i protagonisti del radiodramma. Infine ho analizzato e confrontato tra di loro i personaggi principali dell'opera, il capo banda Kröner e il prete Brühl: due personalità completamente opposte.
A questo segue una mia traduzione dell'opera in questione in italiano, sotto il titolo Gli irreperibili.
Nell'ultimo capitolo, infine, ho commentato il Nachwort di Rudolf Walter Leonhardt e Lothar Kleine.

Mostra/Nascondi contenuto.
Capitolo 1 Heinrich Böll "Nell'esercizio anche del più umile dei mestieri, lo stile è un fatto decisivo." (Heinrich Böll - Lontano dall'esercito. 1964) 1.1. Vita e scrittura Heinrich Böll è nato a Colonia il 21 dicembre 1917. Suo padre, Viktor, di famiglia piccolo borghese cattolica, era mobiliere e scultore di legno. Dal primo matrimonio aveva avuto tre figli, dal secondo (con Maria Hermanns) cinque: Heinrich fu appunto l'ultimo di questi cinque figli. Tra il 1924 e il 1928 Böll frequentò le elementari a Köln Raderthal, dal 1928 al 1937 il ginnasio-liceo classico Kaiser Wilhelm, sempre nella sua città natale, dove nel 1937 conseguì la maturità. Subito dopo cominciò il suo apprendistato come commesso di libreria (editoria, commercio librario, antiquariato) presso la ditta M. Lempertz di Bonn, ma quasi tutto il 1938 lo dedicò ai primi tentativi letterari (prose, poesie, un romanzo), aiutandosi finanziariamente con l'impartire lezioni private. Nell'autunno del 1938 fu chiamato a prestare il servizio obbligatorio del lavoro, una sorta di addestramento premilitare instaurato dal regime nazista. Dimesso nella primavera del 1939, poté appena iniziare gli studi universitari (germanistica, filologia antica), che nella tarda estate dello stesso anno veniva chiamato alle armi poco prima che scoppiasse la seconda guerra mondiale. Nel 1940 fu di stanza nella Francia occupata, nel 1941-42, dopo essersi gravemente ammalato di tifo, stazionò in Germania presso le Pagina 5 di 86

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Maryna Roubel Contatta »

Composta da 86 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 720 click dal 28/01/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.