Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi delle tendenze rialziste del Nasdaq

Descrizione dell'origine e dell'evoluzione del primo mercato completamente elettronico mai creato nel mondo: il Nasdaq. L'analisi è rivolta alla descrizione della microstruttura degli scambi e alle ragioni delle sue performance da capogiro. E' una tesi svolta per scoprire i segreti che si celano dietro la straordinaria crescita di un mercato con soli 30 anni di storia i quali sembrano essere bastati per superare Wall Street.

Mostra/Nascondi contenuto.
Presentazione Il 27 aprile 1999 il Nasdaq è venuto a trovare Torino, infatti, Mr. John T. Wall, presidente del Nasdaq International, è venuto nella capitale piemontese a presentare il più grande mercato telematico del mondo agli imprenditori della zona. All'incontro hanno partecipato la società italiana Soes Getters quotata al Nasdaq e, come spettatori, una serie di imprenditori appartenenti al mondo del lavoro e un gruppo di studenti della Facoltà di Economia di Torino. L'incontro è stato organizzato dall'associazione Torino Finanza e presentato dal Dott. Cellino che ne è il presidente. Come studente ho partecipato a quell'incontro il quale mi ha affascinato a tal punto da decidere di approfondire ulteriormente l'argomento e di farne l'oggetto della mia tesi. L'incontro mi ha incuriosito per diverse ragioni, innanzitutto, per la realtà finanziaria U.S.A. sulla quale il Nasdaq affonda le proprie radici. Fino a quel momento le mie conoscenze borsistiche erano limitate al mercato italiano, non che fosse meno interessante, ma allargare i confini della conoscenza finanziaria era qualcosa che mi attirava molto. In secondo luogo, mi ha colpito molto lo stile e l'entusiasmo dei dirigenti del Nasdaq che hanno partecipato alla presentazione. Il punto chiave della loro discussione e della strategia di fondo del Nasdaq era la tecnologia, termine che hanno menzionato ed enfatizzato spesso sostenendo che questa fosse la direzione giusta per il futuro, soprattutto con l'impiego di Internet che avrebbe consentito un annullamento delle barriere spazio-temporali. Dopo la conferenza il pubblico è stato dotato di una rivista pubblicata dalla redazione del Nasdaq e di ulteriori dati sulle società quotate, i quali mostravano come il Nasdaq fosse cresciuto in modo

Tesi di Laurea

Facoltà: Economia

Autore: Claudia Porta Contatta »

Composta da 199 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1530 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 16 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.