Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Fragonard e i Contes di La Fontaine

La tesi inizia con una biografia di Fragonard mettendo in risalto gli eventi della sua vita che possono spiegare le illustrazione, una biografia di La Fontaine e le vicende del suo testo Contes et Nouvelles. Un paragone tra l'artista e il poeta ci porta a porgersi sulle illustrazione stesse, vero oggetto della tesi, passando dal problema di datazione dei lavis. L'ultimo capitolo prende in esame ogni racconto illustrato da Fragonard, spiegando la scelta dell'artista per il momento da illustrare.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 Introduzione. L’idea di realizzare una tesi di laurea su Fragonard e le sue illustrazioni per i Contes et Nouvelles di La Fontaine mi è sembrata molto interessante per diversi motivi: prima di tutto essendo di nazionalità francese volevo trovare un artista sul quale non si era già scritto di tutto e connazionale per portare un po’ di sapore francese e proporre una cosa diversa. Il XVIII secolo è tutto volto verso l’immenso desiderio di diffondere la conoscenza dopo secoli di oscurantismo, soprattutto la fine del regno di Luigi XIV, e l’Enciclopedia è la realizzazione piø esemplare di questo desiderio di conoscenza. La diffusione e l’interiorizzazione della cultura è diversa per tutti malgrado uno sforzo di evidenziare una cultura universale. Diderot non fa altro nei suoi Salons che tradurre in parola la pittura, e Fragonard tradurre le parole in pittura 1 . Essendo il periodo Rococò il mio preferito mi sono quindi indirizzata ad artisti come Boucher, Fragonard e Watteau, cercando comunque di avvicinarmi di piø a Fragonard per i quali disegni ho un debole. Quest’artista che arriva alla fine del secolo dei Lumi, non può che essere una personalità interessante. La morbidezza con la quale tratta il suo universo, popolato di putti, bambini e giovani fanciulli mi ha sempre emozionato e la preparazione di un esame di storia dell'arte moderna del Professore Pinelli, ha incrementato ulturiormente la mia curiosità verso quest’artista. Trovando per caso un libro che trattava dei disegni di “Frago” per illustrare La Fontaine, sono stata subito molto attratta dall’argomento: i racconti sono molto divertenti e lo stile è delizioso. Via via che trovavo materiale (solo in lingua francese però, sembrerebbe che l’argomento non sia mai stato trattato in Italia) mi sono anche appassionata all’enigma della datazione, tuttora non stabilita con precisione. La grande soddisfazione è stata, poi, il ritrovare lo spirito del testo nelle illustrazioni, tratte con una sensibilità che Fragonard, come pochi, ha saputo esprimere. L’intelligenza del nostro artista è stata di riuscire a trattare argomenti licenziosi senza mai cadere nel 1 J.-L. DE LOS LLANOS, in Jean de La Fontaine, Contes illustrés par Jean Honoré Fragonard , Paris, 2007, p 345.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Ludmilla Goga De Saint Pol Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 682 click dal 01/03/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.