Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Bilancio dell'Unione Europea. Problematiche e prospettive

Introduzione storica del bilancio europeo. Si procede a ripercorrere la storia del bilancio comunitario a partire dai primi trattati istitutivi della Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio, fino ad arrivare alle prospettive finanziarie stabilite per il periodo 2000 – 2006. Procedendo lungo questo excursus storico ci si soffermerà sulle tappe fondamentali del bilancio comunitario. L'attenzione verrà posta anzitutto sulle problematiche affrontate negli anni '70 e '80 dalle finanze comunitarie con un'analisi relativa alle cause scatenanti. Successivamente verranno snocciolate le principali novità introdotte
dalla riforma del bilancio nota come Pacchetto Delors I riguardante il periodo 1987 – 1992. Il passo seguente sarà quello di dimostrare come tale riforma sia stata consolidata nel periodo successivo, quello che arriva a ridosso del nuovo millennio, tramite l'implementazione del pacchetto Delors II. Infine sarà mostrato in che modo l'Unione si sia preparata all'allargamento previsto per i primi anni del XXI secolo, sempre facendo riferimento alle problematiche inerenti il bilancio.

Mostra/Nascondi contenuto.
1. L' EVOLUZIONE DEL BILANCIO EUROPEO A partire dal 1951, con il Trattato di Parigi istitutivo della Comunità Europea del Carbone e dell'Acciaio (CECA), ha inizio il percorso che ha portato, a distanza di quasi 60 anni, a quella che è l'attuale Unione Europea. Le fasi di questo sviluppo si sono profondamente intrecciate con l'andamento storico ed economico dell'area europea e hanno visto alternarsi periodi di intenso sviluppo con altri di crisi profonda. La ripartizione temporale che segue è basata sul susseguirsi degli interventi posti in essere da parte delle più importanti istituzioni europee nell'ambito della politica fiscale e di bilancio. Si passa in tal modo da un primo periodo di progressivo sviluppo in tali materie, ad un altro segnato dalla profonda crisi degli anni '70 e ai relativi effetti sulle finanze europee, fino alle riforme previste dai due pacchetti Delors, per arrivare ad Agenda 2000 e alla situazione a noi più prossima. 1.1Nascita e primi sviluppi del sistema finanziario europeo Il Trattato di Parigi del 1951 sancì la creazione della CECA al fine di cercare una cooperazione nei settori del carbone e dell'acciaio tra i maggiori Paesi europei. All'interno di quel Trattato venne prevista l'introduzione di un duplice bilancio per tale istituzione, un bilancio che appunto si biforcava in una parte amministrativa, che riguardava le spese dell'istituzione, come quelle per il personale o per gli immobili di cui esso si sarebbe servito, e una parte operativa concernente prettamente le politiche finalizzate alla cooperazione nei settori di competenza. Organismo deputato alla redazione ed esecuzione di tali bilanci era l'Alta Autorità, l'attuale Commissione, 1

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Antonio Venneri Contatta »

Composta da 134 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2589 click dal 25/01/2011.

 

Consultata integralmente 6 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.