Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Ambientalismo e territorio: un'analisi transcalare

Chiunque si avvicini al mondo ambientalista o, più semplicemente, desideri orientarsi meglio tra le affermazioni e le varie posizioni della politica e dei numerosi gruppi ecologisti presenti nel panorama mondiale, si trova, oggi più che mai, in una condizione non facile. Sempre più spesso arrivano da ogni angolo del mondo notizie allarmanti di spaventose catastrofi ambientali e, periodicamente, i mezzi d’informazione sottopongono l’individuo a vere e proprie “abbuffate mediatiche” di particolari eventi, avvenimenti o appuntamenti istituzionali. Più raramente però, in tali occasioni, si riesce a rispondere veramente ad alcune domande fondamentali, a quelle domande cioè, che necessitano di risposte chiare ed esaustive, che possano mettere in condizione di comprendere fino in fondo la realtà di un determinato fatto, un avvenimento o anche di una specifica azione. E’ proprio nel momento in cui si spegne il clamore mediatico, infatti, che si accendono nell’animo di chi è sensibile alle problematiche ambientali una serie di domande: “perché si è verificato quell’avvenimento? Qual è il legame esistente tra l’uomo e il suo ambiente? Perché i vari gruppi ambientalisti possono avere opinioni diverse in merito a certe questioni e agiscono anche in maniera molto diversa? Che cosa sono e cosa fanno le associazioni ambientaliste? Come sono i rapporti tra i vari gruppi ecologisti? Le idee ambientaliste hanno un ruolo nella formazione di politiche ambientali? Che cos’è in realtà l’ambientalismo?”
Sono questi alcuni fra gli interrogativi cui Ambientalismo e territorio: un’analisi transcalare cerca di dare una risposta in maniera semplice e diretta, senza però rinunciare al rigore dell’analisi scientifica. Questo lavoro ha origine dalla volontà di comprendere quali siano le idee che stanno alla base delle teorizzazioni e della pratica delle associazioni ambientaliste, di capire cosa queste ultime siano e come costruiscano i loro legami reciproci e con tutti gli altri soggetti di politica ambientale, di capire se l’ambientalismo abbia dato, possa dare e dia ancora un contributo all’elaborazione di politiche ambientali. E’ un’analisi, dunque, che indaga le implicazioni del pensiero ambientalista ad ogni scala geografica, da quella internazionale a quella locale, senza tralasciare di esaminare anche alcuni casi concreti poiché ciò che anima questo lavoro è la volontà di trovare un punto di congiunzione fra teoria e pratica, di rivedere le azioni alla luce delle idee e viceversa.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 Introduzione Sono più di quaranta anni, ormai, che l’ambientalismo è una realtà la cui importanza è innegabile, sia dal punto di vista teorico, sia dal punto di vista del contributo effettivo dato all’elaborazione di politiche ambientali. Dapprima timidamente, negli ultimi decenni in maniera sempre più vigorosa, il movimento ambientalista ha svolto un ruolo fondamentale nella presa di coscienza della questione ambientale. Ha evidenziato gli stretti legami esistenti tra sviluppo e ambiente, ha fatto pressioni sulle istituzioni affinché acquisissero consapevolezza di questo legame e affinché le forze politiche inserissero nelle loro agende considerazioni ambientali, ha svolto un ruolo attivo nella sensibilizzazione e nella mobilitazione dei cittadini. E’ proprio per questa serie di motivi che questo lavoro ha l’obiettivo di accendere un riflettore sull’universo, assai complesso e articolato, dell’ambientalismo e, più in generale, dell’ecologismo. Per essere precisi, è giusto chiarire che, in realtà, è stato esaminato il movimento ecologista nel suo complesso e che la scelta di soffermarsi con maggiore attenzione sui movimenti ambientalisti è dettata dalla considerazione secondo la quale, nel vasto e articolato panorama di tali movimenti, l’ambientalismo rappresenta la corrente che ha ottenuto un maggiore seguito, soprattutto nella contemporaneità, grazie al suo carattere eclettico. L’idea centrale di questo lavoro è quella di offrire un quadro, quanto più esaustivo possibile, circa quelle che sono le principali teorie che nel corso dei decenni ne hanno ispirato l’azione e di effettuare un’analisi che ci aiuti a comprendere il ruolo del movimento ambientalista nella formazione delle politiche ambientali. La tesi si articola in due parti: nella prima si è cercato di trovare una definizione all’ambientalismo, precisando quali siano le sue teorie fondamentali, come si siano evolute, quali siano gli approcci, le strategie e gli strumenti avvicendatisi nel corso del tempo e tenendo sempre ben presente il legame esistente con il quadro teorico-concettuale di riferimento. Abbiamo perciò descritto le associazioni ambientaliste; abbiamo visto come sono nate

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Monica Paone Contatta »

Composta da 163 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3460 click dal 09/02/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.