Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Europe Direct: l'Europa a portata di mano.

Promosso dalla Commissione europea, il centro di contatto denominato Europe Direct nasce ufficialmente nell’anno 2000 come organismo municipale aperto a tutti i cittadini e presente in tutti gli Stati membri d’Europa.
Esso si propone fondamentalmente di instaurare una comunicazione diretta tra il cittadino e le sue istituzioni, promuovendo il dibattito pubblico e occupandosi principalmente di tre aspetti d’interazione: informazione, animazione, consulenza-orientamento.
La prima funzione consiste nell’informare gli utenti che si interessano ai vari aspetti riguardanti l’Unione europea: attraverso la distribuzione gratuita di documentazione, opuscoli, e fascicoli elaborati dalla Commissione europea, il cittadino viene a conoscenza del funzionamento delle istituzioni europee, e delle politiche, legislazioni, programmi e possibilità di finanziamento dell’Unione Europea.
Il secondo compito è quello di realizzare concretamente progetti, seminari, mostre, conferenze e manifestazioni celebrative, col fine ultimo di stimolare la cittadinanza: una caratteristica essenziale di tale servizio è l’attenzione per i giovani e per la scuola, dove gli operatori dei vari centri effettuano interventi pedagogici di sensibilizzazione rivolti agli studenti.
La terza ed ultima funzione si differenzia leggermente fra i vari centri informativi ubicati in tutta Europa; alcuni prestano consulenza ai dirigenti di aziende, alle associazioni giovanili, o agli studenti, mentre altri si limitano ad orientare ed assistere scuole e docenti per la creazione di progetti da candidare ai finanziamenti europei.
La presente dissertazione offre un confronto fra Europe Direct di Modena e Europe Direct di Grenoble (Francia), sede del mio tirocinio. Quest’ultimo è situato all’interno della Maison de l’International, un’organizzazione comunale impegnata negli affari internazionali e in particolar modo nella collaborazione con altri paesi grazie ad una cooperazione decentralizzata attuata all’inizio degli anni ‘60.
Attraverso l’esistenza di organizzazioni ed enti come Europe Direct, i cittadini europei hanno la possibilità di conoscere meglio le istituzioni ed essere continuamente aggiornati sui programmi e sulle iniziative future dell’UE.

Mostra/Nascondi contenuto.
Introduzione La costituzione di un’Europa unita può essere considerata una delle mete più importanti della società di oggi, dove ogni cittadino ha finalmente la possibilità di scoprire, comprendere e soprattutto di vivere al meglio la “realtà europea”. I nuovi mezzi di comunicazione e gli strumenti di informazione rendono infatti le istituzioni, gli organismi comunitari, e l’organizzazione della società europea, più trasparenti e di conseguenza più facilmente accessibili; infatti: L’informazione è un pilastro fondamentale di qualsiasi incentivazione: ovviamente, l’Europa può esistere anzitutto se è nota la sua esistenza […] . 1 È proprio grazie all’informazione che oggi le persone sono in grado di “toccare con mano” le iniziative e le opportunità promosse dagli Stati dell’Unione, e avere piena consapevolezza del significato dell’Europa e del suo carattere unitario. L’idea di questa dissertazione deriva da una personale esperienza lavorativa effettuata in Francia come tirocinante universitaria, dove ho avuto il piacere di collaborare con la sede Europe Direct della città di Grenoble; ciò mi ha consentito di approfondire le competenze linguistiche e di sperimentare le mie capacità comunicative ad un livello pratico. Compito del presente elaborato è quindi quello di illustrare le caratteristiche di tale centro e di presentare tutte le attività svolte al suo interno, che si prefiggono di diffondere conoscenze relative all’Unione europea, a stabilire un contatto diretto fra il cittadino e le sue istituzioni, e in particolar modo, a dare l’immagine di un’Europa attiva, concreta, palpabile e soprattutto vicina alla cittadinanza: è quindi da questo concetto che nasce il titolo Europe Direct: l’Europa a portata di mano . Tramite la creazione del servizio informativo in questione, si è potuto instaurare una comunicazione di “prossimità” e una promozione di iniziative improntate sul territorio locale, ovvero che operano innanzitutto a livello provinciale e successivamente su scala nazionale. La dissertazione sarà divisa in tre capitoli: il primo introdurrà l’argomento dandone una descrizione generale, il secondo presenterà in maniera più dettagliata le attività poste in essere dal centro informativo di Grenoble, ed infine l’ultimo si concentrerà sull’omonima 1 Baraldi Claudio, docente presso l’Università di Modena e Reggio Emilia, “Identità, educazione, volontariato: come si costruisce l’identità culturale europea?”, Modena Europa: educazione informazione volontariato , Modena, 2008, p.138. 3

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Culture europee

Autore: Silvia Amato Contatta »

Composta da 51 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 864 click dal 09/02/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.