Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

L'efficienza energetica nei Paesi dell'Unione Europea

Il mondo si sta attualmente confrontando con una crisi che interessa l’ambito economico, ambientale e sociale e chiede di essere risolta con una risposta comune. Cercare di superare la crisi economica mettendo più pressione all’ambiente non è un’opzione possibile, perché il surriscaldamento globale e l’esaurimento delle risorse stanno minacciando la nostra esistenza.
La strategia per superare questa crisi, proposta da vari organismi internazionali, come le Nazioni Unite, consiste nel disaccoppiare l’attività economica e l’uso delle risorse, per ridurre l’impatto ambientale e creare allo stesso tempo maggiori e più sostenibili posti di lavoro.
L’incremento dell’efficienza energetica risulta essere un pilastro fondamentale di questa strategia, in quanto permette di ridurre le emissioni di carbonio e la dipendenza energetica dall’esterno, stimolando al contempo la competitività del sistema economico.
Disporre di un quadro chiaro ed oggettivo della situazione odierna risulta fondamentale per attuare degli interventi efficaci. Questo lavoro intende perciò esaminare i progressi fatti dai Paesi appartenenti all’Unione Europea in materia di efficienza energetica nel periodo 1997-2007, i fattori che hanno permesso questo miglioramento e gli ulteriori spazi di intervento.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 CAPITOLO 1 L’EFFICIENZA ENERGETICA: DEFINIZIONE, OBIETTIVI, MISURE 1.1. COS’È L’EFFICIENZA ENERGETICA Il problema economico fondamentale è la scarsità, termine con il quale si intende il fatto che le risorse a disposizione non sono mai sufficienti a soddisfare tutti i bisogni di tutti gli agenti economici, siano essi individui, famiglie, imprese o nazioni. La necessità di operare con risorse scarse comporta l’esigenza di compiere delle scelte, configurando un trade-off tra diverse alternative. Un concetto strettamente collegato alla scarsità è quello dell’efficienza. Il termine “efficienza” descrive generalmente la capacità di un processo di generare un determinato output impiegando la minor quantità possibile di risorse, o la capacità di massimizzare l'output prodotto, dato un certo ammontare di risorse. 1 Nell’economia moderna gran parte del problema della scarsità può essere racchiuso nella disponibilità di risorse energetiche, dato che “l’energia è un fattore indispensabile per la produzione di qualsiasi bene o servizio” (Haas e altri, 2008). Tuttavia se si considera che dal 1973 ad oggi il consumo di energia è raddoppiato e la maggior parte di questo aumento ha riguardato risorse non rinnovabili (IEA, 1 In termini analitici “essere efficienti” comporta la risoluzione di un problema di massimizzazione vincolata: massimo output, sotto il vincolo di risorse date, oppure minimo utilizzo di risorse sotto il vincolo di un dato risultato.

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Economia

Autore: Sara Crescimbeni Contatta »

Composta da 121 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 4371 click dal 16/02/2011.

 

Consultata integralmente 11 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.