Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Motori PM brushless a flusso trasverso

L'evoluzione dell'elettronica di potenza e dei materiali magnetici ha consentito lo svilupparsi di motori di tipo non tradizionale. Il motore a flusso trasverso è l'emblema di tale sviluppo nel campo dei motori brushless e consente la generazione di coppie specifiche da 3 a 5 volte maggiori di motori tradizionali. Il presente lavoro si sviluppa in 4 capitoli:

1 Classificazione motori elettrici
2 Motore a flusso trasverso
3 Modello matematico di un TFM
4 Progettazione di un TFM

Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione [1][21]Le macchine a corrente continua, alimentate indipendentemente tanto sul circuito d’indotto che sull’eccitazione, tramite raddrizzatori a semiconduttori, rappresentano una soluzione molto diffusa nel campo degli azionamenti a velocità variabile. Tali azionamenti si adattano molto bene alle esigenze di regolazione, tanto della velocità che della potenza erogata rispondendo sufficientemente bene in regime dinamico. Detti requisiti, strettamente connessi alla estrema versatilità delle macchine a corrente continua, cadono tuttavia in difetto in presenza di applicazioni particolari richiedenti elevate velocità di rotazione, forti valori di tensioni e di correnti e frequenti variazioni di regime di funzionamento. In tali casi il collettore è sede di inconvenienti che per essere superati richiedono ingombri eccessivi e sono causa di scarsa affidabilità di funzionamento, consigliando in alcuni casi il ricorso a differenti tipi di macchine. Per tale motivo l’interesse dei ricercatori si è rivolto nell’ultimo periodo allo studio di macchine che pur conservando i pregi dei motori a corrente continua, mancassero degli inconvenienti legati alla presenza del collettore.

Tesi di Laurea

Facoltà: Ingegneria

Autore: Roberto De Luca Contatta »

Composta da 209 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6216 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 10 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.