Skip to content

Modellizzazione del processo di sviluppo di un nuovo prodotto con tecniche di business process engineering

Informazioni tesi

  Autore: Paolo Lima
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Palermo
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria gestionale
  Relatore: Rosanna Di Lorenzo
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 74

Il lavoro della tesi è la creazione di un modello del processo di sviluppo di un nuovo prodotto; modello destinato a supportare studiosi, ricercatori, sviluppatori e aziende in genere per l’implementazione del processo stesso. Il processo di sviluppo di un prodotto, contrariamente ad altri processi aziendali storicamente più codificati e con modelli organizzativi più noti, si è sempre basato su creatività, capacità individuale delle persone e innovazione tecnologica. Solo ultimamente l’attenzione si è spostata da “cosa progettare” a “come progettare”, sotto la spinta di alcuni settori industriali, come ad esempio quello automobilistico, ma non solo, dove la riduzione del Time To Market, l’incremento di affidabilità dei prodotti sono aspetti particolarmente sentiti. Per supportare questo spostamento di paradigma sono emersi nuovi approcci basati sul codesign e l’ingegneria concorrente, nonché modelli organizzativi per imprese virtuali. Per entrambi gli approcci, risulta particolarmente interessante esplorare le prime fasi (quelle relative allo sviluppo del concept) in cui vengono a delinearsi, in un rapporto quasi circolare, le dimensioni funzionali e di significato dell’innovazione con la forma organizzativa capace di sostenerla. Il successo economico delle aziende manufatturiere dipende dalla loro capacità di identificare i bisogni dei clienti e di creare rapidamente prodotti che li soddisfino e siano fabbricabili con costi contenuti.
Lo sviluppo di prodotto è l'insieme delle attività che, partendo dall'individuazione di un'opportunità di mercato, terminano con la produzione, vendita e distribuzione del prodotto. Le metodologie presentate nel lavoro di tesi si possono applicare a un vasto campo di prodotti che vanno dall'elettronica di largo consumo agli strumenti scientifici, alle macchine utensili e ai dispositivi medicali. Il principale obiettivo della tesi è quindi di rappresentare in modo chiaro e dettagliato un insieme di metodologie di sviluppo di prodotto che combinino le tre fondamentali funzioni aziendali del marketing (commerciale), della progettazione e della produzione, attraverso la rappresentazione di un modello con logica IDEF. Molti di questi passi sono di tipo intellettuale e organizzativo piuttosto che fisico. Sono procedure per portare a termine delle attività di sviluppo strutturate in modo tale da fornire approcci graduali e schemi di riferimento per la gestione delle principali informazioni utilizzabili dal gruppo di lavoro. Si ritiene infatti che le metodologie strutturate siano utili per tre ordini di motivi:
1) rendono esplicito il processo decisionale consentendo a tutti i membri del gruppo di capirne le motivazioni e riducendo la probabilità di procedere basandosi su decisioni immotivate;
2) forniscono delle liste di controllo (check-list) delle fasi fondamentali nell’attività di sviluppo garantendo così che non siano trascurati o dimenticati degli aspetti importanti;
3) consentono di sviluppare una sostanziale auto-documentazione delle attività con la traccia dei processi decisionali e una documentazione utile per future verifiche e per membri che si uniscano al gruppo in fasi successive.
Anche se sono strutturate, le metodologie non sono da applicare rigidamente. Anzi, un gruppo di progetto dovrebbe in generale adattarle, anche modificandole, alle proprie necessità e peculiarità specifiche dell’ambiente di lavoro.
In conclusione, si è ottenuto un modello di sviluppo prodotto che consente all’azienda di procedere utilizzando un approccio strutturato, ma estremamente flessibile nell’applicazione pratica. Un’accurata definizione del processo di sviluppo, tramite appunto un modello, contribuisce ad assicurare la qualità del prodotto, a facilitare il coordinamento tra i membri del gruppo di lavoro, a pianificare il progetto di sviluppo e ad attivare un miglioramento continuo del processo. Un processo articolato in maniera chiara può essere usato come piano di riferimento, per definire tutti i ruoli di ciascun individuo appartenente al gruppo di lavoro. Definisce delle milestone, avendo quindi dei riferimenti per valutare l’efficacia dell’attività di sviluppo in corso. Inoltre una completa documentazione del processo può aiutare a trovare possibili miglioramenti.
La modellazione dei processi di business è una parte essenziale del processo di sviluppo di un software; infatti permette di tracciare uno schema generale delle procedure che stabiliscono cosa fa un sistema, gli permette di capire gli eventi significativi, gli input, le risorse e gli output associati a un processo di business.
Inoltre le metodologie, che sono qui trattate, sono anche mirate a migliorare le capacità di lavoro coordinato dei gruppi interfunzionali che sviluppano nuovi prodotti.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
16 Capitolo 2 IDEF e BUSINESS PROCESSES ENGINEERING 2.1 Il Business Process Modelling Allo scopo di sopravvivere in ambienti aziendali altamente competitivi, le compagnie devono continuamente modificare i loro processi aziendali. È evidente che sviluppare modelli dinamici di business processes prima del loro cambiamento può accrescere il successo di reingegnerizzazione dei processi. La competitività e la pressione esercitate dal mercato hanno costretto le compagnie a cercare strategie di semplificazione dell’intera catena di valore. Al fine di un’effettiva competizione, esse, devono trasformare strutturalmente i loro processi interni ed esterni. Tali obiettivi possono essere raggiunti rinnovando i business processes. Uno dei più importanti metodi nell’implementazione dei cambiamenti nei business processes è la modellazione dei sistemi d’informazione. La consapevolezza delle capacità di IT (Information Technology) può influenzare la progettazione dei business processes. In aggiunta all’investimento in tecnologie di informazione, un nuovo tipo di modello di sistema d’informazione può essere progettato. La struttura dinamica dei sistemi di informazione richiede l’implementazione di metodi e strumenti process-oriented. Prima di cambiare i business processes, le compagnie devono stimare i costi necessari al settaggio ed al mantenimento delle necessarie

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
r[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave


Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi