Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il marketing esperienziale. Applicazioni e strategie per il successo di un ristorante. Indagine sui gusti e le percezioni dell'offerta ristorativa a Roma.

Questa tesi analizza l’offerta del mercato ristorativo a Roma e nello specifico il consumo dei beni extradomestici. Attraverso l’utilizzo di un questionario somministrato ai clienti di alcuni ristoranti selezionati nel centro storico si è indagato sulla customer satisfaction e sull’eventuale corrispondenza tra l’esperienza vissuta e l’esperienza percepita da questi, giungendo alla creazione di un portale per la scelta del ristorante esperienziale.

Metodo
Attraverso l’analisi e la fornitura di alcuni dati statistici si è arrivati a descrivere la situazione attuale del mercato ristorativo, la sua struttura, i diversi tipi di ristorazione e di segmentazione della clientela, di come avvenga l’incrocio tra domanda e offerta, e come si insceni l’esperienza ristorativa.
Si è sviluppato poi lo studio del filone del marketing esperienziale e la definizione del concetto di esperienza. Teorizzato da Bernd Schmitt, il marketing esperienziale è chiamato così in quanto si basa più sull’esperienza del consumo che sul prodotto stesso. Le esperienze diventano quindi la centralità delle nuove esigenze di un consumatore sempre più attento. Esse vengono definite come “eventi che coinvolgono gli individui sul piano personale”, pertanto le imprese possono creare esperienze solo se “coinvolgono i clienti in modo memorabile”.
Si è affrontato,inoltre, il passaggio dalla progettazione alla tematizzazione, fino alla messa in atto dell’esperienza ristorativa, descrivendo anche l’importanza della relazione con il cliente e la gestione del personale.
In seguito, si è evidenziato l’uso della rete come strumento di promozione per il ristorante e la necessità di una comunicazione esperienziale ai fini del coinvolgimento dell’utente internet.
Particolare importanza è stata data alla ricerca sul campo, la quale prevedeva la somministrazione di questionari ai clienti dei ristoranti selezionati sulla base di quattro tipi di esperienze: l’esperienza culinaria, di business, romantica e di intrattenimento, prendendo poi in considerazione soltanto le prime due.

Conclusioni
Attraverso l’elaborazione dei risultati ottenuti dai questionari si è potuto constatare che la maggior parte della clientela risulti soddisfatta dell’esperienza vissuta e che sia disposta a spendere cifre più ingenti pur di soddisfare il proprio “ego” con elementi accessori quali l’ambiente, l’atmosfera e la particolarità dell’esperienza da vivere.

Mostra/Nascondi contenuto.
7 Introduzione In un mondo nel quale viviamo oggi, l’atto di acquisto del consumatore moderno si caratterizza per una struttura di preferenze complesse e di sempre più difficile soddisfazione. Si è passati quindi dalla soddisfazione dei bisogni più semplici a una domanda sempre più mirata ed esigente che si concentra su desideri via via più articolati. Infatti, “il consumatore di oggi è eclettico, individualista nelle scelte, poco fedele alla marca e in grado di costruirsi con le pratiche di consumo un proprio personale profilo di identità, non linearmente prevedibile”. (Fabris, 2003) L’analisi del comportamento d’acquisto è diventato uno degli aspetti centrali delle strategie di marketing di ogni azienda che voglia rendersi competitiva sul mercato. Le imprese che vogliono resistere non possono non darsi da fare nel capire come ”inscenare un’esperienza” per dare alla propria offerta un valore e un’impronta decisiva che li renderà unici. Secondo il marketing esperienziale, quello che fa l’esperienza è la tematizzazione. Tematizzare vuol dire sceneggiare una storia da partecipare. In particolare, Pine and Gilmore (2002) definiscono il tema come “A theme is simply the underlying for everything staged in a particolary place, included hotel and restaurants. A theme is the dominant idea or organizing principle, devotion to which creates a coherent experience for guests.” Per rendere unica l‘esperienza, il ristoratore ha a disposizione diverse variabili sulle quali deve lavorare affinché possa ottenere l’esperienza da inscenare. Tra i differenti elementi sui quali

Tesi di Laurea

Facoltà: Scienze della Comunicazione

Autore: Manuela Masiello Contatta »

Composta da 108 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8842 click dal 14/03/2011.

 

Consultata integralmente 13 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.