Skip to content

Progettazione a minor impatto ambientale di un impianto fotovoltaico: analisi economica-ambientale (In collaborazione con l'E.N.E.A. di Bologna)

Informazioni tesi

  Autore: Mario Iannotti
  Tipo: Tesi di Laurea Magistrale
  Anno: 2009-10
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia Aziendale
  Relatore: Enrico Laghi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 216

Lo studio di tesi ha riguardato l'analisi economica ed ambientale relativa alla progettazione a minor impatto ambientale di un impianto fotovoltaico di una scuola della provincia di Trapani. L'analisi economica si è introdotta con uno sguardo al mercato del fotovoltaico in Italia e in Europa con le differenti politiche di incentivazione che riguardano il nostro Paese. Relativamente all'impianto fotovoltaico preso in esame sono stati calcolati diversi indicatori economici dal VAN (Valore Attuale Netto) al TIR (Tasso Interno di Rendimento).

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
II Introduzione La domanda di energia cresce nel mondo ad un tasso sostenuto, soprattutto per il contributo dei Paesi asiatici ed in particolare Cina ed India. Il Protocollo di Kyoto, elaborato nel 1997 ed entrato in vigore il 16 febbraio 2005, introduce degli obiettivi quantitativi di riduzione per i soli Paesi industrializzati, in base al principio di responsabilità comune ma differenziata. Il Protocollo di Kyoto rappresenta il primo importante simbolo della crescente preoccupazione riguardante le tematiche ambientali e, insieme, il primo – e ancora unico - strumento assunto a livello internazionale per dare una risposta comune alla sfida dei cambiamenti climatici. In questo scenario macroeconomico gli investimenti in energia rinnovabile (fotovoltaico, eolico, ecc.) ritrovano un riscontro sempre maggiore tra i player dei mercati. Gli indirizzi contenuti nel Protocollo, infatti, hanno favorito in tutti gli Stati aderenti l‟introduzione di meccanismi di incentivazione per la produzione di energia da fonti ad “emissioni zero”. In Italia, a partire dal 2005, sono stati previsti dei meccanismi di incentivazione alla produzione di energia da fonti rinnovabili differenziati per “fonte”. Accanto alle misure di legge riferite ai certificati verdi, giudicate in alcuni casi insufficienti a rendere sostenibili economicamente le iniziative di investimento (es. impianti fotovoltaici), è stato introdotto il meccanismo del c.d. “Conto Energia”. Si tratta di una sorta di “bonus” riconosciuto dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) ai produttori di energia, in termini di prezzo di vendita dell‟energia prodotta. Nell‟ultimo anno, inoltre, il sistema industriale del nostro Paese sta iniziando a colmare un gap produttivo di tecnologia in questo settore, riducendone progressivamente il valore delle importazioni nette e favorendo così i processi di approvvigionamento di prodotti necessari alla realizzazione degli impianti. Investimento in nuove tecnologie che costituisce una condizione necessaria ma non sufficiente per la realizzazione di soluzioni eco sostenibili che sono vincolate ad una vitale condizione definita e delineata dall‟investimento in “Capitale Umano” e quindi nella Ricerca. Questo è un punto cruciale su cui voglio soffermarmi con maggiore attenzione. L‟Italia non sempre riesce ad avere la giusta forza e l‟intraprendente coraggio di credere nella ricerca, essenziale ed indispensabile per l‟evoluzione di un sistema economico basato sulla conoscenza e sull‟innovazione tecnologica. Ringrazio la mia Università per avermi dato la possibilità di studiare un anno all‟estero grazie al progetto Europe Erasmus Programme. L‟anno scorso sono stato per un anno in Finlandia, ad Helsinki, un Paese che definirei completamente “diverso” dall‟Italia, per cultura, per clima, per mentalità e per storia. E‟ proprio su quest‟ultimo aspetto che voglio soffermarmi. Dopo la caduta del muro di Berlino, e quindi del più importante partner commerciale del paese baltico, l‟Unione Sovietica, l‟economia subisce una tremenda battuta

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

analisi costi benefici
confronto energie non rinnovabili
confronto tra energie rinnovabili
energia rinnovabile
energie alternative
fotovoltaico
gestore dei servizi energetici
gli indicatori economici
i benefici ambientali del fotovoltaico
i costi del fotovoltaico
i metodi di valutazione economica
il conto energia 2011
impianto fotovoltaico
incentivi al fotovoltaico
le energie verdi in italia
life cycle assessment
piano di ammortamento progetto fotovoltaico
progetto externe
progetto verde scuola
protocollo di kyoto
situazione italiana fotovoltaico
sviluppo sostenibile
tir tasso interno di rendimento
van valore attuale netto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi