Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La valutazione della felicità mediante un modello statistico per dati ordinali

la scena economica e sociale del nuovo millennio ha posto le basi per un acceso dibattito tra sviluppo e sostenibilità. il benessere, e di conseguenza la felicità, assume un ruolo di primo piano nella programmazione economica degli stati occidentali ma il vero problema del nuovo percorso è stabilire gli indicatori statistici in grado di analizzare tale fattore. il lavoro mostra un'analisi effettuata su di un campione di 553 individui a cui veniva richiesta una misurazione del proprio grado di felicità interpolando i dati con un modello statistico per dati ordinali.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 Introduzione La felicità è da sempre il fine ultimo cui tende l‘uomo. Non è un caso, infatti, che due fondamentali strumenti del diritto come la Dichiarazione d‘Indipendenza Americana del 1787 e la Dichiarazione dei Diritti del Cittadino elaborata nella Francia post-rivoluzionaria del 1793 sanciscano, anche se in prospettiva individuale l‘una e collettiva l‘altra, il diritto alla felicità come un diritto inalienabile dell‘uomo. Il vero quesito di fronte al quale più volte l‘umanità si è interrogata è cosa, però, sia la felicità e come possa essere raggiunta. Le risposte a tale interrogativo così impregnato di significati filosofici, psicologici e anche economici creano notevoli difficoltà alla costruzione di un modello unico che possa dirci cosa realmente sia la felicità. Il vocabolario della lingua italiana alla voce felicità riporta la seguente definizione: ―stato d‘animo positivo di chi possiede quello che veramente appaga i propri desideri‖ (Pianigiani, 2010). Ci si trova quindi di fronte alla descrizione di un‘emozione che è indissolubilmente legata all‘appagamento dei propri desideri. Ed è proprio questo legame che ha fatto, nel corso della storia, proliferare teorie circa la possibilità da parte dell‘uomo di raggiungere la felicità.

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Tonia Formisano Contatta »

Composta da 101 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2168 click dal 01/03/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.