Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Progettazione di un simulatore sismico per uso didattico

L’attività della presente tesi persegue l’obiettivo di sviluppare la progettazione di una piattaforma dotata di movimento a due gradi di libertà, adatta a movimentare modelli di costruzioni nel piano orizzontale, con leggi di moto programmabili mediante azionamenti elettrici. Essa pertanto potrebbe essere impiegata per sottoporre agli effetti di un terremoto, edifici o strutture di qualsiasi altro genere, ridotte in scala fino a contenerne la base entro lo spazio di circa un metro quadrato, con una massa dell’ordine di circa cento chilogrammi, in dipendenza del tipo di sollecitazione (frequenza, accelerazione massima,…) che si intende applicare.

Mostra/Nascondi contenuto.
5 INTRODUZIONE Il recente evento sismico che ha sconvolto il territorio aquilano, ha determinato un improvviso incremento di attenzione alla sicurezza e alla prevenzione antisismica, sia nelle zone maggiormente colpite, sia in quelle circostanti, caratterizzate anch‟esse da un livello di rischio sismico elevato. Da un punto di vista tecnico, nell‟ambito della Facoltà di Ingegneria sono state numerose le iniziative volte alla formazione, ma anche all‟informazione su questi eventi, al fine di contribuire alla migliore conoscenza e alla creazione di un atteggiamento diffuso di sensibilità al fenomeno, che nel tempo dovrebbe migliorare la prevenzione e la capacità della popolazione di affrontare eventi simili, cercando di limitarne i danni materiali e l‟impatto psicologico. In tale contesto si inseriscono iniziative congiunte delle istituzioni locali e fra queste, recentemente, è stato avviato uno studio di fattibilità per creare un laboratorio didattico divulgativo, nell‟ambito del quale fosse possibile simulare alcuni dei fenomeni caratteris tici dell‟attività sismica, sia dal punto di vista geotecnico, sia per quanto riguarda l‟interazione fra il suolo e le costruzioni. In tale contesto, al settore dell‟Ingegneria Meccanica della Facoltà è stata richiesta la progettazione di una piattaforma sismica per uso prevalentemente didattico, sulla quale possano essere installati modelli in scala ridotta di edifici o altre tipologie di costruzione, sulle quali evidenziare il manifestarsi e le conseguenze di eventi sismici, mediante la movimentazione della base di appoggio. L‟attività della presente tesi è stata inserita in tale contesto, perseguendo l‟obiettivo di sviluppare la progettazione di una piattaforma dotata di movimento a due gradi di libertà, adatta a movimentare modelli di costruzioni nel piano orizzontale, con leggi di moto programmabili mediante azionamenti elettrici. Essa pertanto potrebbe essere impiegata per sottoporre agli effetti di un terremoto, edifici o strutture di qualsiasi altro genere, ridotte in scala fino a contenerne la base entro lo spazio di circa un metro quadrato, con una massa dell‟ordine di circa cento chilogrammi, in dipendenza del tipo di sollecitazione (frequenza, accelerazione massima,…) che si intende applicare. Le attività fondamentali del progetto sono state la realizzazione di un modello 3D, lo sviluppo delle verifiche strutturali degli elementi più critici e il dimensionamento dei sistemi

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Domenico Mastrangioli Contatta »

Composta da 115 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 925 click dal 04/03/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.