Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Analisi delle relazioni industriali e della gestione strategica delle risorse umane attraverso modelli partecipativi di organizzazione del lavoro: lo studio di un caso in CNH S.p.A.

Nel nuovo scenario economico e sociale sempre più globalizzato e interessato da un profondo processo di mutamento tecnologico, organizzativo e produttivo, la risorsa umana ha smesso di essere considerata esclusivamente un costo per l’impresa ed è diventata la risorsa strategica indispensabile per il raggiungimento del vantaggio competitivo. Le imprese, dunque, per migliorare la propria performance economica devono concentrarsi sull’impiego ottimale delle risorse umane, conseguire livelli superiori di flessibilità e di qualità e, soprattutto, promuovere la partecipazione dei dipendenti nei processi organizzativi. Gli strumenti e le politiche a disposizione del management delle organizzazioni per perseguire suddetti obiettivi sono riconducibili alle pratiche di gestione strategica delle risorse umane (che incidono sulla dimensione individuale della prestazione lavorativa) e ai sistemi di gestione delle relazioni industriali (che influiscono sulla dimensione collettiva dei rapporti di lavoro).
La tesi si sviluppa attraverso un percorso, che ha inizio con l’elaborazione del complesso quadro teorico in materia di organizzazione del lavoro, gestione delle risorse umane e relazioni industriali, e si conclude con la verifica empirica dei contributi teorici, realizzata attraverso l’analisi di un significativo caso aziendale, rappresentato dall’impresa CNH S.p.A.. L’elaborazione dei risultati ottenuti a fronte dell’indagine fornisce alcune riflessioni circa le modalità di organizzazione dal lavoro riscontrate, in termini sia di gestione della dimensione individuale che collettiva, e conferma la tesi secondo cui le moderne organizzazioni prediligono forme di partecipazione di tutti gli stakeholders per raggiungere più elevati successi di performance.

Mostra/Nascondi contenuto.
Premessa La tesi e gli argomenti trattati nascono da esperienze vissute, che hanno fatto sorgere in me tanti interessi ed altrettanti quesiti. Dal primo momento in cui è iniziata a prospettarsi questa tesi, e quindi anche la fine del mio percorso universitario, ho pensato ad un argomento attuale, che potesse trovare dei risvolti pratici nella realtà lavorativa e che fornisse informazioni, conoscenze e risposte a chi, come me, si appresta ad essere una risorsa umana. Attraverso la mia esperienza di tirocinio condotta presso l’ufficio Relazioni Industriali della funzione Risorse Umane di CNH S.p.A., attraverso ricerche personali e ripensando, anche, alle mie esperienze lavorative passate nonché al futuro che si prospettava, sono nati gli spunti per questo lavoro, che si è andato poi arricchendo e perfezionando nel corso del tempo in cui approfondivo la ricerca. L’intenzione è stata, dunque, quella di affrontare un tema reale, in ambito lavorativo e aziendale, non solo teorico, ma che affondasse le radici e trovasse degli sviluppi – con i suoi problemi, le complessità e le potenzialità – nelle realtà attuali del mondo lavorativo moderno. È così che ho deciso di imbattermi nel cercare di comprendere e studiare le caratteristiche, gli aspetti, e anche i retroscena un po’ nascosti, che ruotano attorno al concetto di ‘Risorse Umane’. Durante il percorso formativo in CNH S.p.A., ho avvertito ed osservato in prima persona gli effetti incalzanti che la crescente globalizzazione, il progresso tecnologico, le continue richieste del mercato unite alla rapidità che accompagna ogni funzione lavorativa, richiedono al mondo del lavoro e, più specificatamente, alle organizzazioni; organizzazioni che, per restare al passo, devono crescere, distinguersi, tendere al miglioramento continuo, rinnovarsi costantemente. In questo quadro, se ci si sofferma 9

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Martina Cocchi Contatta »

Composta da 220 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2756 click dal 15/03/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.