Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le strategie competitive nel settore lattiero-caseario. Il caso Mukki

L’obbiettivo principale di questo lavoro è quello di analizzare le strategie competitive di una realtà toscana, in particolare fiorentina, che da 50 anni opera nel settore lattiero-caseario: Mukki, Centrale del latte di Firenze Pistoia e Livorno. Questa scelta è stata dettata dal fatto che ho avuto l’opportunità di effettuare l’attività di tirocinio presso la Centrale osservando dall’interno ‘un mondo’ che dall’esterno sarebbe stato difficile da comprendere nella sua interezza. Il lavoro svolto nella divisione Marketing dell’azienda mi ha permesso di cogliere non solo aspetti inerenti all’area specifica di attuazione del tirocinio, ma tutta una serie di elementi che mi sono stati utili per la costruzione del ‘puzzle’ completo di quest’impresa fiorentina; la maggior parte delle informazioni, con cui mi è stato possibile effettuare questo lavoro, non sono solo il frutto di una semplice rielaborazione dei dati forniti da Mukki, ma soprattutto derivano dal fatto di essere entrato a far parte (anche se per un periodo di tempo limitato) dell’azienda. Inoltre il continuo contatto con i dipendenti mi ha fatto capire, in maniera pratica, l’etica aziendale permeata nella Centrale e come si pone la Mukki nei confronti dei vari “stakeholder” (portatori d’interesse) che vengono in contatto con l’azienda.
Prima di affrontare l’analisi dell’azienda toscana, focalizzeremo l’attenzione sulla situazione competitiva in un settore maturo e sulle caratteristiche del comparto lattiero-caseario nei suoi aspetti principali. Bisogna dire, infatti, che il comparto in cui opera Mukki, sotto il punto di vista del “ciclo di vita”, sta attraversando una fase di maturità. La prima parte di questo lavoro ha proprio come scopo primario fornire un quadro generale della situazione competitiva in un settore maturo; verrà in primo luogo esplicitato cosa vuol dire per un settore trovarsi in questa fase e come le caratteristiche di questo possano riflettersi sulle imprese. Successivamente l’analisi si sposterà su come le aziende scelgano l’alternativa strategica adatta, sia nel caso che la scelta ricada su un’ipotesi di "sopravvivenza" sia nel caso d' "uscita" dal settore maturo. Analizzeremo, infine, come le aziende cerchino di ottenere un vantaggio competitivo difendibile nel tempo, sempre considerando il particolare contesto di maturità e quello che ciò implica per le imprese che competono nel mercato.
Nella seconda parte rivolgeremo l’attenzione verso il comparto lattiero-caseario cercando di mettere in evidenza le caratteristiche generali del settore e delineando le specifiche dinamiche presenti in esso. In particolare affronteremo l’analisi del comparto italiano, la sua situazione competitiva e come il concetto di maturità, precedentemente esposto, possa essere fatto risalire a questo settore. Dall’analisi italiana passeremo all’indagine sul mercato toscano, per mostrare i principali attori che vengono a competere con Mukki. Infine per comprendere meglio le "forze in gioco" in questo settore analizzeremo le caratteristiche del settore attraverso il “modello delle cinque forze” di Porter. Nel dettaglio verranno analizzate, oltre alla concorrenza delle altre aziende, la concorrenza di prodotti sostitutivi, la minaccia di potenziali entranti, il potere contrattuale dei fornitori e il potere contrattuale dei clienti.
L’ultima parte è dedicata nel dettaglio all’azienda toscana; partendo dalla storia della Mukki ripercorreremo le tappe fondamentali che hanno portato alla configurazione attuale della Centrale, soffermandoci sulla mission e le linee di fondo che sono radicate nella tradizione aziendale. Dopo aver passato in rassegna alcuni risultati raggiunti da Mukki, analizzeremo i punti di forza e di debolezza che Mukki deve tenere in considerazione per l’attuazione delle strategie competitive; queste saranno esaminate nello specifico tracciando le analogie con le strategie in un settore maturo viste nella prima parte. Con la stressa logica si parlerà del vantaggio competitivo che Mukki ha acquisito nel tempo e del posizionamento ottenuto sul mercato tramite il “marketing mix” (le strategie riguardanti prodotto, prezzo, distribuzione e comunicazione). Infine considereremo la possibilità di attuare delle strategie di sviluppo per migliorare l’attuale posizione competitiva in Toscana.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE L‟obbiettivo principale di questo lavoro è quello di analizzare le strategie competitive di una realtà toscana, in particolare fiorentina, che da 50 anni opera nel settore lattiero-caseario: Mukki, Centrale del latte di Firenze Pistoia e Livorno. Questa scelta è stata dettata dal fatto che ho avuto l‟opportunità di effettuare l‟attività di tirocinio presso la Centrale osservando dall‟interno „un mondo‟ che dall‟esterno sarebbe stato difficile da comprendere nella sua interezza. Il lavoro svolto nella divisione Marketing dell‟azienda mi ha permesso di cogliere non solo aspetti inerenti all‟area specifica di attuazione del tirocinio, ma tutta una serie di elementi che mi sono stati utili per la costruzione del „puzzle‟ completo di quest‟impresa fiorentina; la maggior parte delle informazioni, con cui mi è stato possibile effettuare questo lavoro, non sono solo il frutto di una semplice rielaborazione dei dati forniti da Mukki, ma soprattutto derivano dal fatto di essere entrato a far parte (anche se per un periodo di tempo limitato) dell‟azienda. Inoltre il continuo contatto con i dipendenti mi ha fatto capire, in maniera pratica, l‟etica aziendale permeata nella Centrale e come si pone la Mukki nei confronti dei vari “stakeholder” (portatori d‟interesse) che vengono in contatto con l‟azienda. Prima di affrontare l‟analisi dell‟azienda toscana, focalizzeremo l‟attenzione sulla situazione competitiva in un settore maturo e sulle

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Mauro Rondinelli Contatta »

Composta da 66 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2721 click dal 24/03/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.