Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Corteggiare la morte. Sesso e morte nelle relazioni sociali della post-modernità.

Un'analisi delle tendenze e dei costumi sociali - dalle mode sulle passerelle al successo della Saga di Twilight fino ai telefilm, passando per i miti e riti che hanno governato l'antichità - del rapporto che intercorre nella nostra società post-moderna fra sesso e morte. Nella tesi, puntando soprattutto su autori come Bataille e Foucault, si prospetta in particolare l'esistenza di un alternarsi fra questi due elementi che fungono d principi ordinatori e gerarchizzanti della nostra realtà e si mette in relazione il parlare di questi due temi con dinamiche dalla forte valenza sociale e politica.

Mostra/Nascondi contenuto.
  III   introduzione           EPITAFFIO,  “Q UANTO  TERRIBILE  È  AMARE  QUALCOSA  CHE  LA   MORTE  PUÒ  TOCCARE ”         Tra  le  canzoni  che  compongono  la  colonna  sonora  di   Saturno  Contro  ce  n’è  una  che  ho   ascoltato  a  ripetizione,  si  chiama  “Passione”.  Il  testo,  intriso  di  una  malinconia   -­‐  dolce,     vitale  e  rassegnata  insieme   –  è,  allo  stesso  tempo,  un  addio  all’  amore  e  un  addio  alla   vita,  in  esso  si  dice:       “Abbracciami  e  fammi  illudere  /  Che  importa  se  questo  è  il  momento  in  cui  /   tutto  comincia  e  finisce,   giuriamo  per  sempre  /  però   siamo  in  un  soffio  di  vento   che  già  se  ne  va” 1 .     Uno  stesso  testo  e  le  idee  di  amore  e  di  morte  che  si  fondono  in  un  inno  cantato  a  una   vita  fragile  ed  effimera.     Nell’arte,  infatti,  l’intrecciarsi  di   Eros  e  Thanatos  ha  spesso  significato  proprio  questo:   un  celebrare  la  caduca  e  sfuggente  bellezza  della  vita.  In  realtà  credo  che,  dietro  a   tutto  questo,  ci  sia  anche  molto  di  più,  qualcosa  di  molto  più  concreto  di  quello  che  in   genere  siamo  abituati  ad  attribuire   –  e  forse  nel  farlo  dimenticandoci  anche  da  dove   veniamo   –  alla  poesia.  In  questi  prodotti  culturali,  di  ieri  e  di  oggi,  e  che  proprio  oggi   più  che  mai  affollano  il  nostro  mondo,  io  vedo  il  segno  di  quel  che  siamo,  strutture                                                                                                                   1   Neffa   -­‐  Passione  

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Scienze Politiche

Autore: Giorgia Furlan Contatta »

Composta da 141 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1395 click dal 23/03/2011.

 

Consultata integralmente 3 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.