Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Le aziende di marketing nella filiera alimentare: analisi di bilancio di due casi aziendali.

L'elaborato analizza lo sviluppo di una nuova tipologia di aziende nel mercato del food-service: le aziende di marketing. Si tratta di aziende che si inseriscono nella filiera alimentare classica, acquistando i prodotti direttamente dai produttori e occupandosi poi della distribuzione diretta e indiretta. Nei prodotti viene quindi apposto sia il marchio del produttore, sia dell'azienda che si occupa della vendita e azioni di marketing. I prodotti sono di fascia medio alta con determinate caratteristiche che rendono il prodotto unico. La tesi, dopo una breve introduzione del mercato nel quale si inserisce questa tipologia di aziende, analizza due casi con relativa riclassificazione di bilanci e analisi storica dell'andamento tramite utilizzo di indici. I casi sono volti ad approfondire criticamente le azioni che hanno portato un'evoluzione di successo e una di insuccesso, di due aziende di marketing.

Mostra/Nascondi contenuto.
CAPITOLO 1: LE AZIENDE DI MARKETING NELLA FILIERA ALIMENTARE: ECONOMIE E TIPOLOGIE Filiera alimentare e canali distributivi Il termine “filiera” esprime la dimensione tecnico-economica della sequenza di operazioni che, a partire dalla materia prima, conduce ad un prodotto finito. La filiera costituisce l’unità di indagine per l’analisi delle relazioni di scambio verticali tra unità produttive, imprese, settori e fenomeni che legano la successione dei rapporti cliente-fornitore (Pilati 2004, p.202). In altri termini, la filiera rappresenta una sorta di percorso “dal campo alla tavola” del prodotto alimentare: dalla produzione della materia prima, passando per la prima commercializzazione e la trasformazione, fino alla distribuzione all’ingrosso e al dettaglio. E’ possibile considerare la filiera alimentare anche in termini soggettivi, ovvero dal punto di vista dei diversi “agenti economici, amministrativi e politici, che, direttamente o indirettamente, delimitano il percorso che un prodotto alimentare deve seguire per arrivare dallo stadio iniziale di produzione a quello finale di utilizzazione, nonché il complesso delle interazioni delle attività di tutti gli agenti che determinano questo percorso” (Saccomandi 1991 in Pilati 2004, p.203). La filiera alimentare Fonte: nostra elaborazione da Pilati 2004 PRODUZIONE TRASFORMAZIONE INDUSTRIE GROSSISTI INTERMEDIARI RETAIL HO.RE.CA Ristoranti-bar Catering Supermercati Ipermercati Negozi Enoteche Hotel-Alberghi 3

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Stefania Pulze Contatta »

Composta da 56 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 3580 click dal 15/03/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.