Skip to content

I Contratti Internazionali di distribuzione nella prospettiva del Diritto Russo

Informazioni tesi

  Autore: Lorenzo Ferrari
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 2007-08
  Università: Università degli Studi di Bologna
  Facoltà: Scienze Sociali
  Corso: Scienze Internazionali e Diplomatiche
  Relatore: Michele Massironi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 254

Il dato dal quale si è inteso avviare la discussione è rappresentato dallo scrutinio delle caratteristiche di quelle fattispecie negoziali ricomprese all’interno del fenomeno economico della distribuzione commerciale.
In tal senso, si è cercato di indagare l’eventuale possibilità di ricondurre tali figure (c.d. contratti di distribuzione), configuranti un’integrazione verticale fra i diversi soggetti collocati lungo i diversi stadi del processo produttivo/distributivo, all’interno di una ben individuata categoria giuridica.
Si è voluto sottolineare, inoltre, lo spazio occupato da tali figure all’interno delle modalità nelle quali la distribuzione commerciale può strutturarsi, con particolare riguardo per le operazioni commerciali di carattere internazionale, distinguendo, pertanto, tra forme distributive dirette, indirette, ed indirette integrate, evidenziando, infine, quegli strumenti negoziali, rientranti in quest’ultimo insieme, che trovano maggior riscontro nella prassi degli affari (in specie, la c.d. concessione di vendita ed il contratto di franchising).
Si è quindi proceduto ad un’effettiva disamina dei tratti più significativi dei contratti utilizzati nella sfera della distribuzione internazionale, curandosi di distinguere tra quei negozi incentrati su matrici diverse (con struttura richiamante il mandato, nel caso di contratti per il compimento e la promozione di affari, e la vendita, nel caso di rapporti di concessione di vendita e franchising), nonché tra quelle fattispecie ingeneranti rapporti meramente occasionali ovvero caratterizzati da un vincolo di stabilità.
In particolare, ha ricevuto ampio spazio il contratto di franchising (la cui accurata introduzione nella discussione era doverosa, volendosi giungere ad un’analisi della disciplina di tale figura nell’ordinamento russo), del quale, una volta sottolineati i tratti peculiari sotto il profilo economico-sociale, si è cercato di individuare le diverse configurazioni nel contesto della penetrazione di mercati stranieri (Business direct franchising, area development agreement, master franchising ecc).
La seconda parte della presente trattazione, infine, è stata dedicata a quelle fattispecie negoziali afferenti alla distribuzione che, nell’ordinamento della Federazione Russa, godono di riconoscimento legale. Una volta introdotto il quadro giuridico del Paese in oggetto, emerso a seguito del processo di transizione da un sistema di piano ad un sistema incentrato sui principi del libero mercato, si è voluto trattare separatamente, da una parte, quelle figure vocate al compimento ed alla promozione di affari (in specie, si vedano il contratto di mandato, di commissione, di agenzia) e, dall’altra, il contratto c.d. di “Concessione Commerciale”.
Di quest’ultimo, in particolare, si è indagata a fondo la disciplina prevista dal Legislatore russo, cercando di dimostrare, attraverso una puntuale ricognizione della normativa codicistica, non solo l’inadeguatezza della stessa ai fini di una regolamentazione lineare dei rapporti di franchising (a scapito, peraltro, di uno sviluppo adeguato al potenziale reale di mercato di tale tecnica commerciale), ma anche l’estensione dell’applicabilità di tale normativa a rapporti non identificabili con il franchising stesso, ovvero ad una gamma di pattuizioni che, realizzando un coordinamento tra produzione e consumo, sono piuttosto assimilabili ad accordi c.d. di concessione di vendita.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
1 CAPITOLO I LA DISTRIBUZIONE COMMERCIALE INTERNAZIONALE: PROFILI ECONOMICO- GIURIDICI SOTTESI Sommario: 1.1 Profili economici della distribuzione commerciale. - 1.2 Modalità di ingresso e presenza nei mercati stranieri per l’esportatore. - 1.2.1 Distribuire all’estero attraverso un canale diretto. - 1.2.2 Distribuire all’estero attraverso un canale indiretto. - 1.2.3 Distribuire all’estero attraverso un canale indiretto integrato. - 1.3 Strumenti contrattuali della distribuzione integrata. - 1.4 La cessione di licenze di fabbricazione come modalità di penetrazione alternativa dei mercati. 1.1 Profili economici della distribuzione commerciale Nel tentativo di comprendere gli elementi caratteristici e definitori dei c.d. contratti di distribuzione è necessario dedicare qualche riflessione preliminare ai sottostanti fattori economici. Gli eventi intercorsi nel quadro e sulla scia della rivoluzione industriale, in conseguenza della quale l’espansione della produzione 1 , della competizione concorrenziale e del tenore di vita, hanno contribuito all’emergere di esigenze quali, da un lato, l’accrescimento ulteriore del volume della produzione (in virtù dell’estendersi dei mercati) e, dall’altro, l’esistenza di sbocchi sufficientemente sicuri sul mercato in grado di “assicurare la massima diffusione dei prodotti nei diversi mercati, spesso lontani e quasi estranei dal produttore” 2 . Già a questo punto risulta chiaro il sorgere, in capo al produttore, della necessità di creare ed organizzare una struttura distributiva in grado di consentire il raggiungimento dell’obiettivo spiegato nei termini di “superamento del divario tra produzione e consumo” 3 . 1 “..assegnando alla sfera produttiva il ruolo di asse portante dell’economia.”, R. Pardolesi, I contratti di distribuzione, Napoli, 1979, p. 10 2 G. Cassano (a cura di), I contratti di distribuzione: agenzia, mediazione, promozione finanziaria, concessione di vendita, franchising: figure classiche e new economy, Milano, 2006, pag. 6 3 Si veda R. Pardolesi, Contratti di distribuzione, Enc. Giur. Treccani IX, Roma, 1988, il quale aggiunge anche che tale divario è frutto della circostanza per cui “la capacità, potenziale e non, della produzione è,entro tale contesto, largamente eccedente le capacità di assorbimento del mercato”, p. 1

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

concessione di vendita
contratti di distribuzione
contratto di franchising
diritto commerciale internazionale
distribuzione commerciale
export russia
federazione russa
franchising
franchising in russia
franchising internazionale
marketing internazionale
master franchising
penetrazione commerciale

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi