Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Caratterizzazione dei fondali in un tratto della costa sud occidentale sicula mediante lo studio di dati Side Scan Sonar

Questa tesi volge l’attenzione ad alcuni aspetti dell’analisi morfologica dei fondali marini nella zona sud occidentale della Sicilia, località Sciacca, in provincia di Agrigento.
L’analisi dei fondali è stata resa possibile grazie ai dati acquisiti mediante Side Scan Sonar (SSS) durante la campagna di indagini realizzatasi nei mesi di marzo e aprile 2010, presso il litorale di Sciacca; campagna effettuata dal gruppo di Geofisica marina dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope”.
Il fine ultimo di questo lavoro di tesi è stato quello di mappare la posidonia oceanica, la quale rappresenta un buon indicatore dello stato del mare utile a preservare l’ambiente marino ivi presente.

Mostra/Nascondi contenuto.
~ 5 ~ INTRODUZIONE Questa tesi volge l‟attenzione ad alcuni aspetti dell‟analisi morfologica dei fondali marini nella zona sud occidentale della Sicilia, località Sciacca, in provincia di Agrigento. L‟analisi dei fondali è stata resa possibile grazie ai dati acquisiti mediante Side Scan Sonar (SSS) durante la campagna di indagini realizzatasi nei mesi di marzo e aprile 2010, presso il litorale di Sciacca; campagna effettuata dal gruppo di Geofisica marina dell‟Università degli Studi di Napoli “Parthenope”. La zona investigata è stata suddivisa in tre aree denominate Area_A, Area_B e Area_C, riguardanti rispettivamente l‟area antistante il porto di Sciacca e altre due aree ad essa adiacenti. Nel periodo di realizzazione della tesi è stata effettuata una prima interpretazione dei mosaici georeferenziati prodotti dal sonar mediante la stampa delle tavole riguardanti le tre differenti aree, con lo scopo di evidenziare le principali caratteristiche morfologiche dei fondali marini. Sono state individuate tre differenti tipologie predominanti: matte di posidonia, praterie di posidonia, ripples di sabbia. In un secondo momento tutti i dati acquisiti dalla interpretazione delle tavole grafiche sono stati trasferiti in formato digitale con un programma di grafica vettoriale, creando layers riguardanti le tipologie di fondale riscontrate. In questa prima parte del lavoro di tesi è stata effettuata un‟analisi morfologica della copertura dei fondali, si conclude infatti con il calcolo delle percentuali di copertura dei fondali, nelle tre differenti aree, delle tipologie predominanti suddette. Le operazioni successive sono state dirette verso il trattamento dei segnali di backscattering ricevuti dal sonar utilizzando software appositi che hanno

Laurea liv.I

Facoltà: Scienze e Tecnologie

Autore: Anna Rita Biondo Contatta »

Composta da 76 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 991 click dal 14/04/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.