Skip to content

L'earnings management nei bilanci delle società di calcio professionistiche italiane

Informazioni tesi

  Autore: Giuseppe Pascalicchio
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2009-10
  Università: Libera Univ. Internaz. di Studi Soc. G.Carli-(LUISS) di Roma
  Facoltà: Economia
  Corso: Economia aziendale
  Relatore: Giovanni Fiori
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 86

Il calcio è oggigiorno, in tutto il mondo, non solo uno sport, ma uno dei business con il più grande giro d’affari e il maggior numero di consumatori. Di conseguenza, le società del settore si sono negli anni organizzate per operare alla stregua di tutte le società di capitali, necessitando, per questo, di competenze specifiche e regole contabili ad hoc. Allo stesso tempo, però, quello del calcio è un settore fortemente indebitato, soprattutto a causa dell’elevato costo del lavoro.
Scopo dell’elaborato è quello di effettuare un’analisi delle principali operazioni contabili giudicabili validi esempi di earnings management, che è possibile rinvenire nella documentazione contabile redatta dalle società operanti nel settore calcio in Italia e dovute, appunto, alle pesanti passività registrate in bilancio da molte di esse.
Dopo aver specificato, nel primo capitolo, cosa si intende con l’espressione earnings management, il lavoro prosegue con un breve riepilogo storico dell’evoluzione delle società calcistiche, dalla loro nascita fino alla loro trasformazione giuridica dapprima nella forma di associazioni, poi in quella di vere e proprie società. Di seguito, si discutono le caratteristiche e le performance delle società calcistiche che hanno scelto di quotare proprie azioni nelle Borse valori. Con il quarto capitolo il lavoro entra nel vivo del tema attraverso una trattazione completa delle principali voci contabili che caratterizzano i bilanci delle società calcistiche, nonché del modo in cui esse si prestano ad essere oggetto di pratica dell’earnings management. Nell’ultimo capitolo, infine, si prospettano alcune potenziali future fonti di ricavo per le società calcistiche e le nuove norme varate dall’UEFA per il contenimento dei costi nel settore: misura, quest’ultima, di significativa importanza per risollevare le sorti dello stesso.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
4 INTRODUZIONE “Purtroppo, nel calcio di oggi, conta solo il risultato e nessuno pensa piø a far divertire la gente”. (Z. Zeman) Quando il calcio era solo un gioco, erano la passione e lo spirito di gruppo a far correre gli atleti dietro ad un pallone. In pochi anni quella passione coinvolse milioni di persone in tutto il mondo, tanto da farlo diventare lo sport piø popolare. Ma di fronte ad un entusiasmo ed un coinvolgimento così diffusi il calcio non poteva continuare ad essere un semplice gioco. Cominciarono a nascere numerose associazioni sportive, squadre che si affrontavano in tornei e campionati organizzati con, alle spalle, primitive forme di federazioni. Era oramai uno spettacolo, una fonte di divertimento e di intrattenimento e, come tale, era in grado di attrarre un pubblico numeroso, soprattutto in presenza di campioni capaci di giocate spettacolari. Scrive il semiologo Barthes a commento delle immagini girate all'inizio degli anni Sessanta dal regista canadese Hubert Aquin per il documentario “Lo sport e gli uomini”: «In alcune epoche e in alcune società il teatro ha svolto un'importante funzione sociale: riuniva tutta la cittadinanza in un'esperienza comune, la conoscenza delle proprie passioni. Oggi questa funzione viene svolta, a suo modo, dallo sport 1 ». Il pubblico pagante voleva divertirsi e le squadre cercavano di accaparrarsi i migliori giocatori in circolazione per garantirsi visibilità, popolarità e successo. Il calcio non era ancora diventato quello odierno, ma già il cambiamento cominciava ad avvertirsi e la sua evoluzione era tanto lenta quanto incontrollata. Anche il mondo imprenditoriale vantava numerosi appassionati, che cominciarono ad avvicinarsi a questa nuova realtà investendo denaro per assicurarsi le prestazioni dei migliori atleti, garantendo loro lauti compensi e premi in caso di vittoria. Nel mondo di un gioco divenuto spettacolo e ben presto business, il terreno della competizione si spostò velocemente dal rettangolo verde agli uffici dei maggiori dirigenti. Il calcio offriva una nuova possibilità di guadagno, se pur molto aleatoria, e non tardò a scatenare la corsa degli investitori a caccia di talenti che potessero fare la fortuna propria, di procuratori e squadre, allettate dall’idea di ottenere importanti ritorni, 1 C. Authier, Foot business, Hachette, 2001.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

bilancio
calcio
earnings management

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi