Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La misura dell'accessibilità: basi teoriche e applicazioni

L’accessibilità denota la facilità con cui le attività e le opportunità presenti in un luogo possono essere raggiunte utilizzando un sistema di trasporto. Gli indici di misura dell’accessibilità sono stati studiati da molti ricercatori nel corso degli ultimi 50 anni, ed essi sono stati catalogati nel lavoro di tesi in 5 gruppi; per ognuna di queste categorie sono stati presentati e analizzati gli indicatori ritenuti più significativi, studiandone in particolare l’applicabilità nell’ambito dei processi di pianificazione territoriale e dei sistemi di trasporto. Tra gli indici presentati ne sono stati scelti tre, ritenuti per diverse ragioni utilizzabili nell’ambito di un caso studio, per l’analisi dell’accessibilità delle due sedi universitarie di Palazzo delle Scienze e Palazzo Fortuna, site a Catania, da parte degli studenti afferenti alle stesse, relativamente sia al trasporto pubblico che a quello privato. La fase di calcolo degli indici di accessibilità è stata preceduta da un rilievo delle due sedi. Per lo studio della raggiungibilità dei luoghi si è utilizzato un modello di rete relativo all’area metropolitana di Catania. Nell’ultima parte della tesi si confronta la situazione attuale con un scenario futuro che prevede il potenziamento della metropolitana e la realizzazione di un servizio ferroviario metropolitano costiero, sia per valutare l’utilità di tali interventi sotto l’aspetto dell’incremento dell’accessibilità delle due sedi oggetto di studio, sia per analizzare gli indicatori utilizzati relativamente alla loro sensibilità ai cambiamenti nel sistema infrastrutturale.

Mostra/Nascondi contenuto.
11 I In nt tr ro od du uz zi io on ne e Negli ultimi anni si sono verificati continui e rapidi cambiamenti socioeconomici e geopolitici, cambiamenti che sono fortemente relazionati al fenomeno della globalizzazione, la quale ha drasticamente contribuito alla crescente evoluzione dei flussi di trasporto e delle telecomunicazioni. In tale ambito ha assunto recentemente una notevole attenzione, tra gli studiosi di economia dei trasporti, lo studio dell’impatto che nuove infrastrutture possono avere sulle reti economico-spaziali, sia a livello locale, per quanto concerne, ad esempio, lo sviluppo regionale, sia a livello comunitario ed internazionale, in relazione alla diminuzione delle distanze fisiche (e non solo) tra paesi lontani. Dato lo stretto legame tra accessibilità e sviluppo socioeconomico di una regione, il concetto di accessibilità è divenuto negli ultimi decenni sempre piø oggetto di studi ed analisi specifiche. Si è prodotto, in particolare, un notevole numero di ricerche sull’impatto di nuove infrastrutture sulle diverse aree e sul territorio in generale, cosicché i problemi legati all’accessibilità e alle reti di comunicazione delle regioni e delle aree urbane hanno iniziato ad occupare un posto sempre piø importante nei processi di pianificazione territoriale. Gli studi recenti sul concetto di accessibilità hanno condotto all’individuazione di differenti indicatori, i quali hanno permesso da un lato si estendere l’analisi degli effetti delle nuove infrastrutture ai diversi aspetti socioeconomici delle aree

Laurea liv.I

Facoltà: Ingegneria

Autore: Andrea Franco Contatta »

Composta da 225 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 582 click dal 22/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.