Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Insider trading

L'insider trading si pone come strumento di repressione penale e, quindi, come tutela della trasparenza informativa: punto centrale del mercato è proprio l'informazione, nel senso che informazione e valore finanziario sono tra loro collegati.
Tutelando la trasparenza informativa e reprimendo l'abuso di informazioni privilegiate è possibile diminuire lo scarto asimmetrico insito nel mercato: "la correttezza dell'informazione ha un carattere fondamentale poiché da essa discende il funzionamento efficiente del mercato e, quindi, anche una giusta collocazione delle risorse economiche" .
Il lavoro è strutturato nel seguente modo: in primo luogo sarà analizzato il tipo di bene tutelato, verranno prospettate alcune teorie dottrinali, per infine giungere al concetto di trasparenza informativa; in secondo luogo saranno analizzate il rapporto e le differenze tra l'abuso di informazioni privilegiate ed altri reati il cui elemento principale è l'informazione (aggiotaggio, divulgazione di notizie false); in seguito sarà analizzata la direttiva comunitaria 592 del 1989 in tema di insider trading.
Un breve spazio sarà lasciato alla legge abrogata 157 del 1991.
Infine sarà analizzato l'articolo 180 T.U.F riguardante l'abuso di informazioni privilegiate, tuttora vigente; lo studio riguarderà i soggetti attivi, le condotte vietate, il concetto di informazione e dei suoi elementi qualitativi, in particolare sarà esaminato il problema del cosiddetto price-sensitive. Inoltre saranno analizzate le sanzioni comminate, l'elemento psicologico e alcuni elementi processuali.
Ogni elemento esaminato sarà confrontato con la disciplina precedente.
Saranno, anche, analizzati i poteri della Consob, i mezzi di accertamento da essa stessa utilizzati e alcuni regolamentazioni della commissione stessa.
Infine il reato di insider trading sarà valutato in considerazione ad alcuni metodi di divulgazione delle informazioni: si analizzerà l'opera effettuata dal consulente finanziario, l'attività del giornalista finanziario e dei cosiddetti traders on line.
Come ultimo aspetto sarà esaminato il fenomeno del cosiddetto "scalping", soprattutto in relazione al reato di insider trading.

Mostra/Nascondi contenuto.
Insider trading 5 1 INTRODUZIONE La norma inerente l'abuso di informazioni privilegiate appartiene ad un corpo normativo al quanto vasto che disciplina l'intermediazione finanziaria 1 . È utile soffermarsi un attimo sul mercato finanziario; esso negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo assai celere, nel senso che è andato aumentando la quantità dei soggetti che investono in strumenti finanziari; non solo, sono aumentante anche le società commerciali, le quali, sempre in numero maggiore, si quotano in borsa. Diversi possono essere i motivi di codesto sviluppo: in primo luogo il risanamento della finanza ha ridotto l'offerta dei titoli pubblici 2 e l'avvento della moneta unica (Euro) ha drasticamente abbassato il rendimento dei titoli stessi: investire oggi in Bot non è più conveniente. In secondo luogo sono nate nuove opportunità di investimento, soprattutto grazie allo sviluppo e all'integrazione del mercato italiano con quello mondiale (la cosiddetta globalizzazione). Inoltre, se fino a qualche anno fa investire in borsa era considerato pericoloso ed azzardato come se fosse un gioco del "casinò", oggi l'investitore italiano manifesta maggiore disposizione all'assunzione dei rischi 3 . 1 MUSCO E, e A.A.V.V., La legge sull'insider trading, in La tutela penale del mercato finanziario, 1997, pag. 109: RIGOTTI M., L'abuso di informazioni privilegiate, in Intermediari finanziari, mercati e società, 1998, pag. 1353; NAPOLEONI V., L'insider trading e aggiotaggio su strumenti finanziari (art.180- 181), in Il testo unico dei mercati finanziari: intermediari, mercati, Opa, società quotate, insider trading, commento al D.Lgs. n. 58 del 1998, a cura di Lavaita e altri, 1998 n. 17, pag 59 2 SPAVENTA L., Incontro annuale con il mercato finanziario, discorso del presidente Luigi Spaventa, Milano, 10 aprile 2000 in www.Consob.it, pag. 6 3 SPAVENTA L., ult. Op. cit., pag. 7

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Luca Gerevini Contatta »

Composta da 124 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 8461 click dal 20/03/2004.

 

Consultata integralmente 22 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.