Skip to content

Insider trading

Informazioni tesi

  Autore: Luca Gerevini
  Tipo: Tesi di Laurea
  Anno: 1999-00
  Università: Università degli Studi di Milano
  Facoltà: Giurisprudenza
  Corso: Giurisprudenza
  Relatore: Alberto Alessandri
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 124

L'insider trading si pone come strumento di repressione penale e, quindi, come tutela della trasparenza informativa: punto centrale del mercato è proprio l'informazione, nel senso che informazione e valore finanziario sono tra loro collegati.
Tutelando la trasparenza informativa e reprimendo l'abuso di informazioni privilegiate è possibile diminuire lo scarto asimmetrico insito nel mercato: "la correttezza dell'informazione ha un carattere fondamentale poiché da essa discende il funzionamento efficiente del mercato e, quindi, anche una giusta collocazione delle risorse economiche" .
Il lavoro è strutturato nel seguente modo: in primo luogo sarà analizzato il tipo di bene tutelato, verranno prospettate alcune teorie dottrinali, per infine giungere al concetto di trasparenza informativa; in secondo luogo saranno analizzate il rapporto e le differenze tra l'abuso di informazioni privilegiate ed altri reati il cui elemento principale è l'informazione (aggiotaggio, divulgazione di notizie false); in seguito sarà analizzata la direttiva comunitaria 592 del 1989 in tema di insider trading.
Un breve spazio sarà lasciato alla legge abrogata 157 del 1991.
Infine sarà analizzato l'articolo 180 T.U.F riguardante l'abuso di informazioni privilegiate, tuttora vigente; lo studio riguarderà i soggetti attivi, le condotte vietate, il concetto di informazione e dei suoi elementi qualitativi, in particolare sarà esaminato il problema del cosiddetto price-sensitive. Inoltre saranno analizzate le sanzioni comminate, l'elemento psicologico e alcuni elementi processuali.
Ogni elemento esaminato sarà confrontato con la disciplina precedente.
Saranno, anche, analizzati i poteri della Consob, i mezzi di accertamento da essa stessa utilizzati e alcuni regolamentazioni della commissione stessa.
Infine il reato di insider trading sarà valutato in considerazione ad alcuni metodi di divulgazione delle informazioni: si analizzerà l'opera effettuata dal consulente finanziario, l'attività del giornalista finanziario e dei cosiddetti traders on line.
Come ultimo aspetto sarà esaminato il fenomeno del cosiddetto "scalping", soprattutto in relazione al reato di insider trading.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
Insider trading 5 1 INTRODUZIONE La norma inerente l'abuso di informazioni privilegiate appartiene ad un corpo normativo al quanto vasto che disciplina l'intermediazione finanziaria 1 . È utile soffermarsi un attimo sul mercato finanziario; esso negli ultimi anni ha avuto uno sviluppo assai celere, nel senso che è andato aumentando la quantità dei soggetti che investono in strumenti finanziari; non solo, sono aumentante anche le società commerciali, le quali, sempre in numero maggiore, si quotano in borsa. Diversi possono essere i motivi di codesto sviluppo: in primo luogo il risanamento della finanza ha ridotto l'offerta dei titoli pubblici 2 e l'avvento della moneta unica (Euro) ha drasticamente abbassato il rendimento dei titoli stessi: investire oggi in Bot non è più conveniente. In secondo luogo sono nate nuove opportunità di investimento, soprattutto grazie allo sviluppo e all'integrazione del mercato italiano con quello mondiale (la cosiddetta globalizzazione). Inoltre, se fino a qualche anno fa investire in borsa era considerato pericoloso ed azzardato come se fosse un gioco del "casinò", oggi l'investitore italiano manifesta maggiore disposizione all'assunzione dei rischi 3 . 1 MUSCO E, e A.A.V.V., La legge sull'insider trading, in La tutela penale del mercato finanziario, 1997, pag. 109: RIGOTTI M., L'abuso di informazioni privilegiate, in Intermediari finanziari, mercati e società, 1998, pag. 1353; NAPOLEONI V., L'insider trading e aggiotaggio su strumenti finanziari (art.180- 181), in Il testo unico dei mercati finanziari: intermediari, mercati, Opa, società quotate, insider trading, commento al D.Lgs. n. 58 del 1998, a cura di Lavaita e altri, 1998 n. 17, pag 59 2 SPAVENTA L., Incontro annuale con il mercato finanziario, discorso del presidente Luigi Spaventa, Milano, 10 aprile 2000 in www.Consob.it, pag. 6 3 SPAVENTA L., ult. Op. cit., pag. 7

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

legge draghi
scalping
strumenti finanziari
aggiotaggio
direttiva 592-1989
divulgazione di notizie false
abuso di informazioni privilegiate
legge n. 157-1991
insider trading
consob
diritto penale commerciale
trasparenza informativa

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi