Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il category management nei rapporti tra industria e distribuzione

Il lavoro analizza gli aspetti relativi ai rapporti industria-distribuzione nell'ottica centrale della soddisfazione della clientela in una visione orientata al category management all'interno dell'impresa distributiva.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Introduzione Con questo lavoro si propone in partenza, un excursus sui diversi ambiti che caratterizzano il fenomeno indefinito dei rapporti tra le industrie di marca e le imprese distributive, con riferimento specifico alla realtà di mercato italiana. Toccando i vari aspetti ne risulta un quadro che tenta di descrivere un tema allo stesso tempo complesso, ma che offre molti spunti di riflessione presso i studiosi di settore, poiché alcuni di loro cercano da tempo di offrire soluzioni concilianti ai problemi che possono frapporsi fra soggetti, che per interessi spesso discordanti tra loro, troppo spesso non riescono a collaborare. Se non si trovano delle strategie efficaci che permettano di gestire in ottica integrata realtà, che sono sì per loro natura differenti tra loro, gli operatori di mercato a valle e a monte del canale, non potranno mai da soli raggiungere obiettivi e risultati soddisfacenti con performance di qualità elevata. Essi non ce la possono fare, senza aver provato a collaborare con l'altro stakeholder, di cui inevitabilmente necessita per soddisfare un'esigenza operativa, per poter svolgere la propria attività produttiva. Nel primo capitolo, in cui è trattato tale argomento, si chiariscono dapprima le radici e l'evoluzione di carattere storico delle dinamiche relazionali tra industria e distribuzione, portando alla luce gli equilibri di potere che si sono contrapposti negli ultimi decenni sullo scenario competitivo globale. Poi, perché tali equilibri di potere non degenerino in situazioni di monopolio, i vari paesi dell'Unione Europea hanno emanato diversi provvedimenti legislativi onde tutelari gli interessi in gioco che sono contrastanti. La risposta comune che i governi propongono è la collaborazione, realizzando delle moderne forme di partnership tra gli attori del canale commerciale.

Laurea liv.I

Facoltà: Economia

Autore: Stefano Lunardi Contatta »

Composta da 136 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 1289 click dal 03/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.