Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sistema e mercato artistico: descrizione, contestualizzazione e quotazioni. Il caso Maurizio Cattelan

Questa tesi nasce per il mio desiderio di dare una visione d'insieme del sistema dell'arte contemporanea, unendo in una stessa proiezione le mille sfaccettature, luoghi e situazioni che si rendono indispensabili per definire l'arte di oggi e trovare il filo conduttore nel labirinto del mercato.
L'arte è un taglio trasversale che attraversa la società da sempre, un elemento che caratterizza il genere umano dall'inizio della sua esistenza.
In questo testo vengono analizzati circuiti e agenti che caratterizzano il mercato dell'arte, con particolare attenzione al ruolo dell'artista e alla sua immissione nel circuito.
Infine viene analizzato il "caso" Maurizio Cattelan, prima storicamente ed infine analizzando le quotazioni.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 PREFAZIONE Questa tesi nasce per il mio desiderio di dare una visione d‟insieme del sistema dell‟arte contemporanea, unendo in una stessa proiezione le mille sfaccettature, luoghi e situazioni che si rendono indispensabili per definire l‟arte di oggi e trovare il filo conduttore nel labirinto del mercato. L‟arte è un taglio trasversale che attraversa la società da sempre, un elemento che caratterizza il genere umano dall‟inizio della sua esistenza. Anche il mercato esiste praticamente da quando esiste l‟uomo, iniziando dalla pratica del baratto fino ad arrivare alle sofisticate metodologie di borsa e web che caratterizzano il nostro millennio. Era dunque inevitabile che in un qualsiasi momento storico queste due strade si intersecassero, per poi proseguire intrecciate e non, come erroneamente si crede, parallele. Questi due macrosistemi hanno in comune molti elementi, tanto da formare una sorta di complementarietà, come una figura impressa in positivo – negativo di cui molto spesso non riusciamo ad avere una visione unitaria e completa. Una delle difficoltà in cui mi sono imbattuta è l‟impenetrabilità del mercato artistico, e l‟impossibilità di reperire informazioni, o reperirle in parte. Alcuni dati sono quasi secretati, altrimenti a disposizione di individui facoltosi che decidono di spendere tempo (e denaro) per investirlo in una collezione personale. Mi riferisco a portali web riguardanti compravendite all‟asta, risultati di vendita in gallerie, carenza di contatti o, peggio, completa indifferenza rispetto a particolari categorie di persone. Un mondo tagliente e sospettoso dove ci vuole tempo e abilità nel crearsi la propria cerchia di conoscenze e di contatti. Nel mondo delle aste quasi diventa superflua per questi signori la paletta che generalmente si assegna all‟ingresso e che serve per fare un‟offerta. Se la casa d‟aste riceve un‟offerta al di fuori del gruppo, chiede più volte conferma dell‟offerta, quasi servisse la conferma che non si tratta di uno scherzo di cattivo gusto, o di una finta.

Laurea liv.I

Facoltà: Lettere e Filosofia

Autore: Martina Ballarin Contatta »

Composta da 55 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2018 click dal 05/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.