Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Il Design di Prodotto tra funzionalità ed emozionalità: un'analisi empirica

L'obiettivo di questo studio è quello di analizzare come i comportamenti di acquisto dei consumatori si modifichino al variare della distanza temporale, e come quest'ultima interagisca nelle scelte tra prodotti dal design funzionale e prodotti dal design emozionale.
Una recente teoria di matrice psico-sociale, la Teoria dei Livelli di Rappresentazione (o Construal-level Theory, CLT), suggerisce che la fattibilità o di un oggetto o evento venga rappresentata dagli indiviui ad un livello inferiore ed sia rilevante solo nelle valutazioni di eventi vicini nel tempo; al contrario, la desiderabilità di un oggetto o evento tende ad essere rappresentata psicologicamente ad un livello più elevato e sia rilevante nelle scelte che riguardano eventi distanti nel tempo.
Sulla base di tale teoria è pertanto possibile aspettarsi che un prodotto altamente desiderabile, ma scarsamente funzionale, sia preferibile nelle valutazioni riguardanti acquisti lontani nel tempo; tale preferenza, tuttavia, potrebbe ribaltarsi all’avvicinarsi del momento dell’acquisto in virtù della differente rappresentazione mentale dovuta dalla diminuzione della distanza temporale.
In particolare si analizzeranno due differenti design di prodotto, il primo definito utilitaristico in quanto privilegia gli aspetti funzionali del prodotto, ed il secondo definito emozionale a seguito delle sensazioni che evoca nei fruitori.
Un ulteriore aspetto verrà trattato in questo elaborato. A partire dagli anni 80 diversi ricercatori hanno investigato i differenti tratti cronici della personalità che contraddistinguono i consumatori, rilevando la presenza di individui definiti edonistici, particolarmente attenti quindi all'estetica dei prodotti, e individui più utilitaristici, che privilegiano invece gli aspetti più funzionali dei prodotti. L'idea in questo caso è di considerare nella ricerca anche questo effetto di moderazione del tratto della personalità, che potrebbe dirigere le scelte di consumatori edonistici verso prodotti più desiderabili, e le scelte di consumatori utilitaristici verso prodotti più funzionali.

Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE “Le cose che emozionano, funzionano meglio” (Donald Norman) La citazione riportata sopra, tratta dal libro “Emotional Design” di Donald Norman, suggerisce che non si può non considerare il piacere che ci procurano o meno gli oggetti che utilizziamo quotidianamente. I prodotti non solo devono funzionare bene, ma devono anche essere piacevoli da usare, procurando così un piacere personale. Le emozioni influenzano il nostro modo di pensare ed agire, ed in particolare condizionando anche il nostro comportamento. L'obiettivo di questo studio è quello di analizzare come i comportamenti di acquisto dei consumatori si modifichino al variare della distanza temporale, e come quest'ultima interagisca nelle scelte tra prodotti dal design funzionale e prodotti dal design emozionale. Una recente teoria di matrice psico-sociale, la Teoria dei Livelli di Rappresentazione (o Construal-level Theory, CLT), suggerisce che la fattibilità o di un oggetto o evento venga rappresentata dagli indiviui ad un livello inferiore ed sia rilevante solo nelle valutazioni di eventi vicini nel tempo; al contrario, la desiderabilità di un oggetto o evento tende ad essere rappresentata psicologicamente ad un livello più elevato e sia rilevante nelle scelte che riguardano eventi distanti nel tempo. Sulla base di tale teoria è pertanto possibile aspettarsi che un prodotto altamente desiderabile, ma scarsamente funzionale, sia preferibile nelle valutazioni riguardanti acquisti lontani nel tempo; tale preferenza, tuttavia, potrebbe ribaltarsi all’avvicinarsi del momento dell’acquisto in virtù della differente rappresentazione mentale dovuta dalla diminuzione della distanza temporale. 7

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Economia

Autore: Elena Amaducci Contatta »

Composta da 104 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 6361 click dal 10/05/2011.

 

Consultata integralmente 7 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.