Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Design della comunicazione sociale per una corretta informazione sulle forme famigliari nella società contemporanea

La prima immagine che viene proiettata nella nostra mente quando parliamo di famiglia, è solitamente rappresentata dalla famiglia nucleare, chiamata più comunemente ed impropriamente famiglia tradizionale o naturale, costituita cioè da due individui di sesso diverso, solitamente connazionali, con o senza figli.
Eppure, nella nostra società abbiamo anche altre famiglie: prendendo in considerazione l'etnia, la religione o l'orientamento sessuale dei due partner, famiglie miste ed omosessuali.
Ma in Italia i diritti sono uguali per tutti? Come sono accolte queste coppie e famiglie dalla società? Imparità di diritti, discriminazione e atti di odio vanno avanti indisturbati.
La disinformazione? Tanta, soprattutto se di mezzo ci sono dei bambini, nonostante il numero di famiglie miste con figli e di famiglie omogenitoriali sia in costante aumento.

La tesi si presenta come un progetto di comunicazione, il cui cuore è un sito internet che nasconde un messaggio sociale, per rivelarlo soltanto in un secondo momento. Non mancano un applicativo / advergame (gioco) per cellulari e smartphones touchscreen, il materiale promozionale (affissioni, banner web, pagine sui social networks) e il materiale di presentazione del progetto (presentazione PPT, tavole PDF e un breve video introduttivo).

Mostra/Nascondi contenuto.
Ricerca Comunicazione sociale (Non) tolleranza • Mimetizzare il messaggio pubblicitario in maniera che non venga rifiutato dal target • Attirare l’attenzione • Messaggio/slogan chiaro, breve, convincente • Stimolare approfondimento e condivisione • Fornire motivazioni e benefici individuali oltre che collettivi • Essere credibili • Combattere l’ignoranza attraverso la pubblicazione di dati oggettivi • Emozione: un’adesione solo razionale è superficiale • Comunicazione più efficace se supportata da comunicazione personale (es: dibattiti) • Fornire sempre una soluzione per risolvere il problema illustrato • Gratificare chi mette in atto la soluzione, per avere durata nel tempo • Linguaggio comprensibile per tutti (assenza di un “terreno comune”) • Scegliere prima gli obiettivi, poi il mezzo di veicolazione • Componente/i on-line per maggiore efficacia (social media: attività #1 sul web) • Assenza di educazione base e informazione non corretta da parte di famiglia, scuola, amici, politici, chiesa • Pregiudizi razzisti/omofobi, stereotipi (generalizzazione) e falsi miti • Motivi religiosi • Correlazione tra opinione pubblica (cittadini) e leggi/diritti (governo) • Coppie miste: il proprio figlio potrebbe essere in una situazione subordinata all’interno della coppia • Viste dai genitori come tradimento, per sottrarsi alla cultura e alla pratica religiosa tradizionale • Shock culturale: si perdono i punti di riferimento • Credenza che alcuni individui siano “inferiori” sulla base di differenze etniche • Omosessualità: ritenuta immorale, contro natura, una scelta o una malattia • Vista come sinonimo di pedofilia • Vista come un problema momentaneo (ad esempio, del proprio figlio) • Imbarazzo in presenza di gay e lesbiche • Tollerata solo se non espressa in pubblico • Vista come sinonimo di promiscuità e relazioni non stabili, frivole • Sessualità vista come strettamente legata alla riproduzione • Figli di coppie miste e di coppie omosessuali: possono essere presi in giro o discriminati • Omogenitorialità: si crede che i bambini non crescano bene • Si crede che l’omosessualità possa essere indotta Tavola 1 Tesi di laurea “Design della comunicazione sociale per una corretta informazione sulle forme famigliari nella società contemporanea” Studente: Matteo Saracino (#075673) - Relatore: prof. Federico O. Oppedisano - A.A. 2009/2010 Università di Camerino - Scuola di Architettura e Design “Eduardo Vittoria” - Corso di laurea in Disegno Industriale e Ambientale

Laurea liv.I

Facoltà: Architettura

Autore: Matteo Saracino Contatta »

Composta da 60 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2020 click dal 06/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.