Skip to content

La Concepción di Almodóvar. Una lettura di Che cosa ho fatto io per meritare questo?

Informazioni tesi

  Autore: Ornella Castiglione
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2003-04
  Università: Università degli Studi di Torino
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Lettere
  Relatore: Dario Tomasi
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 57

Questa tesi parte della situazione storica della Spagna nel periodo che dalla morte di Francisco Franco va alla nascita della democrazia sotto la maggioranza socialista, con riferimento particolare agli episodi accaduti proprio nel 1984, anno in cui è stato girato Che cosa ho fatto io per meritare questo? (¿Que he heco yo para merecer esto?, 1984) di Pedro Almodóvar. Prosegue con un approfondimento sulla creazione dell’area metropolitana di Madrid, in particolare sui fenomeni sociali e culturali che dagli anni Quaranta hanno contribuito, attraverso lotte di popoli immigrati e abitanti le periferie, a creare quel milieu che caratterizza questo film. Il quartiere dove il film è stato girato è la Concepción a Madrid, del quale è descritta brevemente la storia e la collocazione, al suo interno, dei personaggi.
Il secondo capitolo è dedicato alla figura della protagonista, analizzata attraverso alcuni elementi: il carattere di dipendenza e subalternità da persone, denaro e abitudini; le relazioni che intercorrono tra lei e gli altri personaggi, siano essi famigliari che vicini o sconosciuti ed infine il soprav-vivere in quel contesto urbano all’interno di un più vasto universo consumistico occidentale. L’attrice spagnola Carmen Maura che interpreta questo difficile ruolo è presentata in un paragrafo atto a ripercorrere le tappe principali della sua carriera ed il legame con Pedro Almodóvar.
Il terzo capitolo comprende tematiche più ampie e illustra la situazione dell’industria cinematografica negli anni Ottanta in Spagna ma soprattutto a Madrid, attraverso una descrizione delle politiche del settore e le produzioni degli esponenti più significativi, dei movimenti che in qualche modo dagli anni Cinquanta in poi hanno portato a Che cosa ho fatto io per meritare questo?. Viene approfondito il contrasto rappresentato dalla dualità città/campagna, presente nel film sotto vari aspetti: origini/approdo, tradizione/post-modernità, libertà/claustrofobia, dovere/sogno. Per dinamiche di vita all’interno del quartiere-satellite si intendono quelle abitudini consolidate, quella storia di ognuno che in situazioni particolari, cioè con coordinate culturali, sociali, ambientali ed economiche si sviluppano in un verso e non in un altro, delle quali questo film di Almodóvar è particolarmente sintomatico.
Questa tesi ruota attorno all’assunto che in un film come Che cosa ho fatto io per meritare questo? il legame con quello che realmente accade nel quartiere dove è stato girato sia forte e diretto; che la storia raccontata possa essere verosimile in tale ambiente. A mio parere Almodóvar ha utilizzato il potere visivo che certe strutture architettoniche hanno perchè facilmente ne richiamano altre, quelle sociali e culturali nelle quali è immersa la trama.

Io credo che le strutture socio-culturali esistenti in questa periferia, chiamata la Concepción, parte integrante del distretto di Ciudad Lineal, sul versante orientale di Madrid, siano fortemente significative e determinanti rispetto allo svolgersi del film.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
INTRODUZIONE Questa tesi parte della situazione storica della Spagna nel periodo che dalla morte di Francisco Franco va alla nascita della democrazia sotto la maggioranza socialista, con riferimento particolare agli episodi accaduti proprio nel 1984, anno in cui è stato girato Che cosa ho fatto io per meritare questo? (¿Que he heco yo para merecer esto?, 1984) di Pedro Almodóvar. Prosegue con un approfondimento sulla creazione dell’area metropolitana di Madrid, in particolare sui fenomeni sociali e culturali che dagli anni Quaranta hanno contribuito, attraverso lotte di popoli immigrati e abitanti le periferie, a creare quel milieu che caratterizza questo film. Il quartiere dove il film è stato girato è la Concepción a Madrid, del quale è descritta brevemente la storia e la collocazione, al suo interno, dei personaggi. Il secondo capitolo è dedicato alla figura della protagonista, analizzata attraverso alcuni elementi: il carattere di dipendenza e subalternità da persone, denaro e abitudini; le relazioni che intercorrono tra lei e gli altri personaggi, siano essi famigliari che vicini o sconosciuti ed infine il soprav-vivere in quel contesto urbano all’interno di un più vasto universo consumistico occidentale. L’attrice spagnola Carmen Maura che interpreta questo difficile ruolo è presentata in un paragrafo atto a ripercorrere le

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

periferia
cinema
pedro almodovar
tematiche urbane
anni ottanta
la concepcion
cinema spagnolo
madrid
spagna

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi