Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

La promozione della qualità nella politica agricola comunitaria. Analisi del libro verde sulla qualità dei prodotti agricoli

Le diverse opzioni di politica analizzate in relazione ai vari ambiti trattati servono a delineare quelle che sono le linee guida che verranno, ragionevolmente, seguite dalla Commissione nell’elaborazione di nuove iniziative legislative. In particolare per quanto attiene alle norme di commercializzazione emerge l’esigenza di garantire uno sviluppo coerente delle stesse elaborando una norma generale a livello comunitario che sia applicabile a tutti i prodotti e ricorrendo al CEN per quanto attiene alle specifiche tecniche.

Mostra/Nascondi contenuto.
1 I N T R O D U Z I O N E LA QUALITÀ COME VALORE AGGIUNTO Prima di intraprendere questo percorso che mi porterà ad elaborare un, seppur breve, commento del Libro Verde sulla qualità dei prodotti agricoli 1 , analizzandone gli intenti e soprattutto gli obiettivi; ritengo doveroso spendere qualche parola sul concetto di qualità. Infatti, malgrado tale termine venga usato, oggigiorno, nei più diversi contesti, è assai arduo darne una definizione univoca anche considerandolo solamente in relazione all’ambito agroalimentare. Il Dizionario della lingua italiana 2 definisce la qualità come “ pregio, merito, dote “ di un determinato oggetto e come “ insieme delle caratteristiche intrinseche ed estrinseche “ di una merce considerata. Poiché tale termine sottintende indubbiamente un giudizio, attraverso esso si fa riferimento sia a dati oggettivi che a dati soggettivi dei prodotti in esame. Anche se potrebbe sembrare superfluo, ritengo giusto contestualizzare il concetto di qualità in relazione al contesto storico e sociale ove si colloca, in quanto la qualità come esigenza, in riferimento ai prodotti agroalimentari è indubbiamente figlia della società dell’opulenza ove il cibo ha acquisito un valore simbolico di differenziazione e rappresentazione culturale . Infatti, in tale contesto, il consumatore è posto nella condizione di poter scegliere tra una vasta offerta di prodotti a seconda dei propri mezzi, dei propri gusti e delle proprie convinzioni. Nella società del consumo l’economia dei prodotti agricoli è orientata prevalentemente sulla domanda e dunque la 1 COM (2008 ) 641 definitivo 2 G. Devoto G. C. Oli Dizionario della Lingua Italiana, definizione di “ qualità “, pag. 1347

Laurea liv.II (specialistica)

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Elisa De Fina Contatta »

Composta da 194 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 428 click dal 19/05/2011.

 

Consultata integralmente una volta.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.