Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Sviluppo, moneta e ciclo in Marco Fanno

Spiegare la concezione dello sviluppo,della moneta e del ciclo economico secondo il pensiero di Marco Fanno,economista italiano vissuto tra il 1800 e il 1900.
Il pensiero economico di Fanno è un'originale teoria che trae ispirazione dalle idee rivoluzionarie di J.M.Keynes da una parte e dall'influsso della scuola economica austriaca,con particolare riferimento a F.A. Von Hayek dall'altra.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 INTRODUZIONE 1 La presente tesi di laurea affronta le tematiche dello sviluppo , della moneta e del ciclo così come sono state discusse e argomentate attraverso le opere dell’ economista Marco Fanno. Alla base di questo lavoro di ricerca sussistono l ’ interesse del sottoscritto in merito all’ attuale crisi economica e la curiosità nel conoscerne le origini e domandarsi sui probabili sviluppi. In generale , molti economisti hanno cercato di fornire le proprie spiegazioni circa l ‘ alternarsi dei fenomeni di prosperità o di depressione , senza però mai trovare una identità comune su determinati punti o unità d ’ intenti circa l’adozione di misure risolutorie. Quando si verifica una crisi finanziaria , lo studioso di materia economica cerca di porsi domande sul perché questa si verifica ; in particolare costui vuol capire perché nonostante la presenza di importanti istituzioni quali possono essere ad esempio la Banca Centrale o le Autorità di Regolamentazione dei mercati non si riesce ad applicare nei riguardi di tutti i soggetti facenti parte del sistema economico generale alcuni basilari principi di economia che , se correttamente applicati , possono contribuire allo sviluppo e al benessere sociale. Sto parlando nello specifico della possibilità di concedere credito a chi è in grado di onorarlo , di distribuire profitti certi , di assicurare una certa uniformità nel ciclo circa l’uso delle materie prime e dei loro successivi impieghi ( con riguardo ovviamente ad altri aspetti coinvolti , quale ad es. quello dei salari) , di regolamentazione del debito pubblico , dell’ importanza dell’attività finanziaria privata e del ruolo che possono rivestire le istituzioni pubbliche nella vita economica e così via . Questi temi enucleati in sintesi sopra , sono nondimeno stati oggetto di discussione parecchio tempo addietro ; non è difficile notare che , a distanza di anni , assumono il connotato della contemporaneità , tanto che non è poi così’ azzardato effettuare qualche richiamo al passato rispetto alla situazione attuale. Marco Fanno è un economista attento alla realtà contemporanea. Osserva , formula le proprie teorie e fornisce dati empirici a sostegno delle proprie affermazioni. La 1 La presente introduzione è stata elaborata anche grazie allo studio dell‘ Introduzione “ Marco Fanno : un curriculo neoclassico “ di T. Bagiotti e contenuta nello stesso saggio di T. Bagiotti , a. c. di , Studi in onore di Marco Fanno , ricerche di metodologia e di teoria economica , volume 1 , CEDAM , Padova , 1966 , pp. IX – XLI .

Tesi di Laurea

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Paolo Marti Contatta »

Composta da 137 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 351 click dal 04/07/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.