Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

Uno sguardo sulla poetica di G. Lukomnikov: un esempio di avanguardia post-sovietica.

Lukomnikov e’ un autore molto versatile che ha tratto ispirazione da diversi stili e correnti d’avanguardia, principalmente V. Chlebnikov e Vs. Nekrasov, ai quali fa riferimento più volte all’interno della sua opera. I temi che Lukomnikov affronta per lo più non sono “nuovi”, ma sicuramente sono trattati in maniera personale e in alcuni casi risulta complicato individuarne il reale e profondo significato, se non ci si dedica a un’analisi approfondita dell’opera, dalla quale traspare un’attenzione particolare all’aspetto formale più che a quello contenutistico.
Della vasta e variegata produzione di Lukomnikov, in questo lavoro analizzo solo alcuni dei generi che la caratterizzano e di questi alcune poesie accuratamente selezionate sulla base dei miei interessi e gusti personali, ma che consentano di proporre una visione globale dell’opera del poeta.

Mostra/Nascondi contenuto.
2 INTRODUZIONE Di German Lukomnikov fino ad ora non era ancora stato scritto nulla in lingua italiana né le sue opere erano mai state tradotte. Mi sono imbattuta nei suoi versi in maniera piuttosto casuale, ricercando degli autori che fossero legati alla creazione di giochi linguistici, che desideravo essere il centro di questa dissertazione. La sua poetica condensa quei tropi poetici e linguistici che mi interessava analizzare: giochi di parole, immagini create con le stesse, poesia numerica, palindromi e sciarade. Il tutto è reso con rara abilità e con una maestria che sempre si accompagna a un grande senso dell’umorismo. Lukomnikov è un autore molto versatile che ha tratto ispirazione da diversi stili e correnti d’avanguardia, principalmente da V. Chlebnikov e Vs. Nekrasov, ai quali fa riferimento più volte all’interno della sua opera. In lui sono presenti anche influssi minimalisti, dai quali nasce “Stichi”, un’opera composta da 38 poesie, ognuna formata da due parole. Riesce, quindi, a varcare ogni limite, portando il minimalismo alle sue estreme conseguenze. Nella presente dissertazione questo tema non verrà trattato nello specifico. Rimando quindi all’ampia bibliografia disponibile sull’argomento 1 . I temi che Lukomnikov affronta per lo più non sono “nuovi”, ma sicuramente sono trattati in maniera personale e in alcuni casi risulta complicato individuarne il reale e profondo significato, se non ci si dedica a un’analisi approfondita dell’opera, dalla quale traspare un’attenzione particolare all’aspetto formale più che a quello contenutistico. Uno dei temi più ricorrenti è proprio quello dello scrivere, del fare poesia e a questo proposito, in un articolo del 2002, Andrej Urickij afferma: “on pišet o tom, kak pišet, i pišet o tom, kak pišet o tom, kak pišet” 2 . 1 Cfr, per es.: Vl. Kulakov, Pausa skažet vam bol’še; minimalizm v sovremennoj russkoj poezii , Minimalismus Zwischen Leere und Exzess, Miriam Goller und George Witte, Vena, Wiener Slawistischer Almanach, 2001; Vl. Kulakov, Poezija kak fakt, Moskva, Novoe Literaturnoe Obozrenie, 1999; M. Ajzenberg, Nekotorye drugie, in: “Teatr”,N° 4, Aprel’ 1991, pp. 99-118; Dž. Janeček, Minimalizm v sovremennoj russkoj poezii: Vsevolod Nekrasov i drugie, in: Novoe Literaturnoe Obozrenie, N° 23, 1997, pp. 246-257; M. Ajzenberg, Vzgljad na svobodnogo chudožnika , Moskva, Gendal’f, 1997; Ju. Orlickij, Minimum minimorum, otsutstvie teksta kak tip teksta, in: Novoe Literaturnoe Obozrenie, N° 23, 1997, pp. 270-279. 2 A . U r i c k i j , Narušitel’ . Risorsa elettronica: http://www.litkarta.ru/dossier/uritskiy-o- lukomnikove/dossier_2191/. (Egli scrive del fatto che scrive e scrive del fatto che scrive del fatto che scrive; [Qui e oltre traduzione mia, se non diversamente indicato – E.d.S.S.]).

Laurea liv.I

Facoltà: Lingue e Letterature Straniere

Autore: Elettra De Simone Sacca Contatta »

Composta da 44 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 2714 click dal 31/05/2011.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.