Skip to content

Immaginazione e follia nella prosa di Lorenzo Viani

Informazioni tesi

  Autore: Sara Rubino
  Tipo: Laurea liv.I
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Roma La Sapienza
  Facoltà: Lettere e Filosofia
  Corso: Studi Italiani
  Relatore: Francesco Muzzioli
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 62

Follia e immaginazione, sono queste le facoltà che combinate danno vita alla creatura artistica di Lorenzo Viani. Egli attinge dagli spazi confinati nelle tenebre per accenderli di quella luce dimenticata, appassita a causa dell’indifferenza umana. In questa tesi mi proporrò di delineare la personalità e l’essenza artistica di questo grande autore, Lorenzo Viani, molto spesso ignorato e esiliato dalla parte più fervida della nostra letteratura.
La sua continua ricerca di riscatto, da una vita sempre più imprigionata dal peso agghiacciante dell’apatia, causa prima del velenoso pregiudizio che si incarna nell’uomo sempre più vicino al progresso, al confine tra 800 e 900. Sono questi aspetti che mi hanno investito dalla necessità di dar voce a questo personaggio, che in sé racchiude tutte le sfumature dell’Arte vera e propria.
Nel capitolo 1 (Lorenzo Viani e il suo uragano di colori), delineerò la personalità di Viani, partendo dalla sua vita (1.1 Vita tra realtà e pittura). Le sue peculiarità sono presenti fin dall’infanzia, in cui il piccolo Viani, già invaso dal pensiero della morte, si rifugge nei vicoli sperduti della Darsena Vecchia di Viareggio. Da questo luogo egli deriva tutti gli spasmi che gli scoppiavano in cuore. Conosce il vàgero, trasportando su di esso tutto il suo immaginario. I reietti, i pazzi, e i vagabondi saranno i protagonisti della sua arte, gli unici in grado di saper dire la verità, i soli che meritano di essere raccontati (1.2 Il Vàgero si tinge di inchiostro. Esordio di Viani scrittore). Ma l’arte di Viani non si limita al testo scritto, egli è anche un grande pittore che ha appreso la sua arte nella bottega del barbiere Fortunato Puccini, nella quale si dilettava a raffigurare i clienti che vi passavano.
Questo luogo funse anche da “vetrina”, grazie alla quale fu scoperto e avviato agli studi all’Accademia delle belle Arti di Lucca. Decisivo fu il viaggio a Parigi, grazie al quale entrò in contatto con la boheme, con i pittori scellerati e la realtà cruda della strada. Anche la Guerra caratterizzò un tassello fondamentale nella formazione del genio dello scrittore. Da un anarchismo radicale sfociò in un ambiguo fascismo, sempre attraversato da un’onda enigmatica che lo accompagnò per tutta la sua vita.
Dopo aver dato una fisionomia alla figura di Lorenzo Viani mi proporrò di indagare sugli aspetti che ne caratterizzano l’essenza, confluendo nell’espressionismo(1.3 L’espressionismo nel linguaggio e nelle figure vianesche)
Il senso tragico della vita, della morte e del disagio umano che Edward Munch esprime nel famoso dipinto “Il grido”, opera simbolo dell' espressionismo, sono il manifesto di una condizione umana rappresentata con totale drammaticità.
Lorenzo Viani, maestro italiano espressionista, pure raffigurò con forte tragicità quei sentimenti che negano all'uomo il normale scorrere di un' esistenza. In molte delle sue opere, le figure e i luoghi rappresentati sono i luoghi della miseria, dell'inettitudine, della follia e del disagio mentale. Come pochissimi altri autori egli seppe donare però una nota di grande poesia a queste figure poste ai confini di una possibile società, dando loro un linguaggio tutto personale. Viani compie infatti anche una rivoluzione linguistica, creando persino un proprio dizionario.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
7 CAPITOLO 1 Lorenzo Viani e il suo uragano di colori 1.1 Vita tra Realtà e pittura Lorenzo Viani nacque a Viareggio, nella Darsena Vecchia, il 1 novembre 1882 da Emilia Fondora e Rinaldo Viani. La famiglia si era trasferita da Lucca, per seguire Rinaldo, divenuto servitore di Don Carlos di Borbone 1 nella Villa Reale della pineta levante di Viareggio. Questa fu per il piccolo Viani una migrazione forzata, che lo segnerà per tutta la vita, radicando il lui quella avversione costante verso la società. Il padre infatti aveva lasciato la pastorizia a Pieve S. Stefano per diventare servo, decisione mai tollerata dal Viani: «meglio pastore che servo» 2 , alludendo alla visione del padre vestito da rigatino dietro le sbarre dei cancelli. Questa immagine lo colpì a tal punto da indurlo all’interesse per la povera gente. Il Viani adulto ricorderà questo periodo con cupo tedio, imbevuto di quel sentimentalismo che caratterizzerà tutta la sua opera: «Quando ero là, mi prendeva una grande malinconia […]: questa sensazione è rimasta 1 Don Cerlos di Borbone, figlio di Filippo V e della sua seconda moglie Elisabetta Farnese, conquistò, con l'appoggio diplomatico della madre, il vicereame napoletano divenendone sovrano a tutti gli effetti, e, assumendo il titolo di Carlo Re di Napoli, ripristinando l'autonomia del Regno di Napoli, facendone una nazione indipendente e sovrana 2 G. Pitteri, Lorenzo Viani, Milano, 1978 p.6

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

lorenzo
ostia
viani
vàgerismo
lorenzo viani
angiò uomo d'acqua
angiò
il folle
pittore
vagero
critica letteraria
viareggio

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi