Questo sito utilizza cookie di terze parti per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più clicca QUI 
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. OK

I moduli consensuali nella pianificazione urbanistica

Il mio lavoro di ricerca si occupa dell'analisi dell'urbanistica contrattata.
In particolare, con la tesi si è cercato di mettere in rilievo la centralità degli accordi tra pubbliche amministrazioni e privati nella definizione degli assetti urbanistici in luogo degli ordinari modelli autoritativi.

Mostra/Nascondi contenuto.
3 Capitolo I Dall’urbanistica prescrittiva a quella consensuale 1. Premessa. Il declino del macroparadigma Stato di diritto Vi era già chi 1 , agli inizi del secolo scorso, metteva in guardia gli operatori giuridici dall’euforia contrattualistica dilagante che, poco alla volta, indeboliva una delle convinzioni più radicate della cultura amministrativa dell’epoca. La convinzione che l’onere di dotare la città di impianti di urbanizzazione fosse la manifestazione più tipica e congenita dei pubblici poteri che la esercitavano in regime di monopolio 2 . Ciò sull’errato presupposto che la Pubblica Amministrazione, in quanto rappresentante della collettività, non potesse rapportarsi con il privato in modo sostanzialmente paritario, ma dovesse necessariamente porsi in posizione di supremazia, a fronte di uno stato di soggezione del singolo individuo, portatore del (solo) proprio interesse di cittadino. Da tale dogma arcaico, tra l’altro, scaturiva tutta una serie di corollari, come per esempio l’irrisarcibilità degli interessi legittimi o non la non assoggettabilità della Pubblica Amministrazione all’istituto della responsabilità precontrattuale ex art. 1337 c.c. Principi questi, considerati come verità immutabili e per questo immanenti 1 FORTI, Natura giuridica delle concessioni amministrative, in GI, 1900, IV, p. 369. 2 CANDIAN-GAMBARO, Le convenzioni urbanistiche, Giuffrè, Milano,1992, p. 12.

Tesi di Laurea Magistrale

Facoltà: Giurisprudenza

Autore: Ambra Natale Contatta »

Composta da 125 pagine.

 

Questa tesi ha raggiunto 979 click dal 30/05/2011.

 

Consultata integralmente 2 volte.

Disponibile in PDF, la consultazione è esclusivamente in formato digitale.