Skip to content

Messa a punto di un sistema di acquisizione dati per la valutazione delle prestazioni di una macchina ad assorbimento

Informazioni tesi

  Autore: Leonardo Temperoni
  Tipo: Diploma di Laurea
  Anno: 2008-09
  Università: Università degli Studi di Perugia
  Facoltà: Ingegneria
  Corso: Ingegneria industriale
  Relatore: Cinzia Buratti
  Lingua: Italiano
  Num. pagine: 60

Studio del funzionamento di una macchina ad assorbimento, estivo ed invernale. Acquisizione ed elaborazione dati (regime estivo) tramite National Instrument e LabView.
Il riscaldamento globale dell’atmosfera terrestre a causa dell’accumulo di gas serra sembra mettere a repentaglio i complessi equilibri meteoclimatici del pianeta. Per limitare le emissioni di CO2 e di CFC, ritenuti fra i principali responsabili dell’effetto serra e della diminuzione dello strato di ozono che circonda l’atmosfera, negli scorsi anni sono stati firmati due documenti di fondamentale importanza: il Protocollo di Montreal e il Protocollo di Kyoto. In tali accordi si è definito un programma di riduzione delle emissioni climalteranti da parte dei Paesi che li hanno ratificati, da attuare con restringimenti sempre maggiori fino al 2010.
Una via efficace per il contenimento della produzione di CO2 è costituita dall’impiego di energia degradata, proveniente, ad esempio, da sistemi di conversione energetica o da processi industriali, altrimenti destinata alla dispersione nell’ambiente.
Attualmente l’energia frigorifera è prodotta prevalentemente mediante macchine frigorifere a compressione, alimentate mediante energia elettrica derivante dall’uso di fonti fossili.
I cicli frigoriferi alimentati con cascami di calore rappresentano un’applicazione promettente per la soluzione di problematiche energetico-ambientali; fra le possibili soluzioni tecniche risulta particolarmente interessante il ciclo ad assorbimento funzionante con la soluzione acqua-bromuro di litio, dato che tale coppia refrigerante-assorbente è caratterizzata da numerosi vantaggi quali l’elevato calore di trasformazione e la non tossicità e pericolosità.
In questo lavoro di tesi è stato analizzato il funzionamento di una macchina frigorifera ad assorbimento a doppio effetto Yazaki Aroace CH G 30 H funzionante con la soluzione acqua-bromuro di litio, avente una potenza frigorifera nominale di 105 kW e una potenza termica nominale di 127 kW; un bruciatore a fiamma diretta, alimentato a gas naturale, fornisce l’apporto energetico necessario al funzionamento del gruppo refrigerante/riscaldante.
L’utenza termica è costituita dai Laboratori di Fisica Tecnica della Facoltà di Ingegneria di Terni.
Dopo uno studio teorico, riguardante il funzionamento della macchina e delle prestazioni della stessa, si è passati alla descrizione dei circuiti presenti nell’impianto:
- circuito di alimentazione del combustibile;
- circuito idraulico per la distribuzione del fluido termovettore agli elementi terminali;
- circuito idraulico per il raffreddamento della macchina frigorifera ad assorbimento connesso alla torre evaporativa.
Le grandezze lette sono misurate da sensori di temperatura e portata, inseriti in varie parti della macchina ad assorbimento e nei circuiti annessi. I misuratori comunicano con un sistema di acquisizione dati, composto da moduli Compact FieldPoint della National Instruments, che provvede ad elaborare il segnale in uscita dai sensori stessi.
I segnali di uscita sono per le termoresistenze in resistenza e per i misuratori di pressione in corrente, i quali sono convertiti in temperatura e pressione dal software installato in ambiente LabView.
Successivamente è stato monitorato l’andamento temporale di tutte le grandezze misurate durante il funzionamento estivo della macchina e si è implementato un metodo di calcolo per la valutazione dell’effetto utile della macchina.
L’implementazione ha permesso il calcolo in tempo reale delle prestazioni della macchina frigorifera ad assorbimento in funzionamento estivo.
I risultati ottenuti sono stati graficati insieme all’andamento delle temperature acquisite durante il funzionamento dell’impianto in modalità di raffrescamento ambientale.

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista
Mostra/Nascondi contenuto.
I Introduzione Il riscaldamento globale dell’atmosfera terrestre a causa dell’accumulo di gas serra sembra mettere a repentaglio i complessi equilibri meteoclimatici del pianeta. Per limitare le emissioni di CO 2 e di CFC, ritenuti fra i principali responsabili dell’effetto serra e della diminuzione dello strato di ozono che circonda l’atmosfera, negli scorsi anni sono stati firmati due documenti di fondamentale importanza: il Protocollo di Montreal e il Protocollo di Kyoto. In tali accordi si è definito un programma di riduzione delle emissioni climalteranti da parte dei Paesi che li hanno ratificati, da attuare con restringimenti sempre maggiori fino al 2010. Una via efficace per il contenimento della produzione di CO 2 è costituita dall’impiego di energia degradata, proveniente, ad esempio, da sistemi di conversione energetica o da processi industriali, altrimenti destinata alla dispersione nell’ambiente. Attualmente l’energia frigorifera è prodotta prevalentemente mediante macchine frigorifere a compressione, alimentate mediante energia elettrica derivante dall’uso di fonti fossili. I cicli frigoriferi alimentati con cascami di calore rappresentano un’applicazione promettente per la soluzione di problematiche energetico-ambientali; fra le possibili soluzioni tecniche risulta particolarmente interessante il ciclo ad assorbimento funzionante con la soluzione acqua-bromuro di litio, dato che tale coppia refrigerante-assorbente è caratterizzata da numerosi vantaggi quali l’elevato calore di trasformazione e la non tossicità e pericolosità. In questo lavoro di tesi è stato analizzato il funzionamento di una macchina frigorifera ad assorbimento a doppio effetto Yazaki Aroace CH G 30 H funzionante con la soluzione acqua-bromuro di litio, avente una potenza frigorifera nominale di 105 kW e una potenza termica nominale di 127 kW; un bruciatore a fiamma diretta, alimentato a gas naturale, fornisce l’apporto energetico necessario al funzionamento del gruppo refrigerante/riscaldante. L’utenza termica è costituita dai Laboratori di Fisica Tecnica della Facoltà di Ingegneria di Terni. Dopo uno studio teorico, riguardante il funzionamento della macchina e delle prestazioni della stessa, si è passati alla descrizione dei circuiti presenti nell’impianto:

CONSULTA INTEGRALMENTE QUESTA TESI

La consultazione è esclusivamente in formato digitale .PDF

Acquista

FAQ

Per consultare la tesi è necessario essere registrati e acquistare la consultazione integrale del file, al costo di 29,89€.
Il pagamento può essere effettuato tramite carta di credito/carta prepagata, PayPal, bonifico bancario, bollettino postale.
Confermato il pagamento si potrà consultare i file esclusivamente in formato .PDF accedendo alla propria Home Personale. Si potrà quindi procedere a salvare o stampare il file.
Maggiori informazioni
Ingiustamente snobbata durante le ricerche bibliografiche, una tesi di laurea si rivela decisamente utile:
  • perché affronta un singolo argomento in modo sintetico e specifico come altri testi non fanno;
  • perché è un lavoro originale che si basa su una ricerca bibliografica accurata;
  • perché, a differenza di altri materiali che puoi reperire online, una tesi di laurea è stata verificata da un docente universitario e dalla commissione in sede d'esame. La nostra redazione inoltre controlla prima della pubblicazione la completezza dei materiali e, dal 2009, anche l'originalità della tesi attraverso il software antiplagio Compilatio.net.
  • L'utilizzo della consultazione integrale della tesi da parte dell'Utente che ne acquista il diritto è da considerarsi esclusivamente privato.
  • Nel caso in cui l'Utente volesse pubblicare o citare una tesi presente nel database del sito www.tesionline.it deve ottenere autorizzazione scritta dall'Autore della tesi stessa, il quale è unico detentore dei diritti.
  • L'Utente è l'unico ed esclusivo responsabile del materiale di cui acquista il diritto alla consultazione. Si impegna a non divulgare a mezzo stampa, editoria in genere, televisione, radio, Internet e/o qualsiasi altro mezzo divulgativo esistente o che venisse inventato, il contenuto della tesi che consulta o stralci della medesima. Verrà perseguito legalmente nel caso di riproduzione totale e/o parziale su qualsiasi mezzo e/o su qualsiasi supporto, nel caso di divulgazione nonché nel caso di ricavo economico derivante dallo sfruttamento del diritto acquisito.
  • L'Utente è a conoscenza che l'importo da lui pagato per la consultazione integrale della tesi prescelta è ripartito, a partire dalla seconda consultazione assoluta nell'anno in corso, al 50% tra l'Autore/i della tesi e Tesionline Srl, la società titolare del sito www.tesionline.it.
L'obiettivo di Tesionline è quello di rendere accessibile a una platea il più possibile vasta il patrimonio di cultura e conoscenza contenuto nelle tesi.
Per raggiungerlo, è fondamentale superare la barriera rappresentata dalla lingua. Ecco perché cerchiamo persone disponibili ad effettuare la traduzione delle tesi pubblicate nel nostro sito.
Scopri come funziona

DUBBI? Contattaci

Contatta la redazione a
[email protected]

Ci trovi su Skype (redazione_tesi)
dalle 9:00 alle 13:00

Oppure vieni a trovarci su

Parole chiave

gruppo refrigerante/riscaldante
yazaki aroace ch g 30 h
block diagram
front panel
macchine ad assorbimento
doppio effetto

Non hai trovato quello che cercavi?


Abbiamo più di 45.000 Tesi di Laurea: cerca nel nostro database

Oppure consulta la sezione dedicata ad appunti universitari selezionati e pubblicati dalla nostra redazione

Ottimizza la tua ricerca:

  • individua con precisione le parole chiave specifiche della tua ricerca
  • elimina i termini non significativi (aggettivi, articoli, avverbi...)
  • se non hai risultati amplia la ricerca con termini via via più generici (ad esempio da "anziano oncologico" a "paziente oncologico")
  • utilizza la ricerca avanzata
  • utilizza gli operatori booleani (and, or, "")

Idee per la tesi?

Scopri le migliori tesi scelte da noi sugli argomenti recenti


Come si scrive una tesi di laurea?


A quale cattedra chiedere la tesi? Quale sarà il docente più disponibile? Quale l'argomento più interessante per me? ...e quale quello più interessante per il mondo del lavoro?

Scarica gratuitamente la nostra guida "Come si scrive una tesi di laurea" e iscriviti alla newsletter per ricevere consigli e materiale utile.


La tesi l'ho già scritta,
ora cosa ne faccio?


La tua tesi ti ha aiutato ad ottenere quel sudato titolo di studio, ma può darti molto di più: ti differenzia dai tuoi colleghi universitari, mostra i tuoi interessi ed è un lavoro di ricerca unico, che può essere utile anche ad altri.

Il nostro consiglio è di non sprecare tutto questo lavoro:

È ora di pubblicare la tesi